Assoarmieri: "recepimento fondato su un atto a rischio nullità"

Assoarmieri: "recepimento fondato su un atto a rischio nullità"

Nell'audizione di ieri alla Commissione affari costituzionali del Senato, il presidente di Assoarmieri Antonio Bana ha proposto un punto di vista differente: quello della possibile nullità della direttiva nel suo complesso

Recepimento: finalmente si parlerà dei costi!

Recepimento: finalmente si parlerà dei costi!

L'intervento del generale Leso in Commissione parlamentare al Senato ha determinato una richiesta di valutare le sue dichiarazioni anche in Commissione bilancio: finalmente si parlerà di quanto costano le paranoie anti-armi alla collettività!

Il generale Leso "asfalta" le paranoie anti-armi

Il generale Leso "asfalta" le paranoie anti-armi

Oggi nell'audizione in Senato ha preso la parola l'ex generale dei carabinieri Leonardo Leso: dall'alto della sua esperienza professionale ha smontato in pochi minuti le paranoie e le bugie anti-armi sull'utilità antiterroristica delle restrizioni, evidenziando il costo drammatico degli aggravi burocratici

Legittima difesa, si riparte da Romeo

Legittima difesa, si riparte da Romeo

Inizia la discussione in Commissione giustizia del Senato per i ddl in materia di legittima difesa. Il testo "base" sarà quello presentato dal leghista Massimiliano Romeo

Il dossier “addomesticato” per deputati e senatori?

Il dossier “addomesticato” per deputati e senatori?

Il dossier preparato dai centri studi di Camera e Senato per il parere sul recepimento della direttiva da parte delle commissioni parlamentari sembra, in alcuni punti, perlomeno “addomesticato” sulle posizioni ministeriali!

Corsi di non violenza per la polizia?

Corsi di non violenza per la polizia?

La senatrice De Petris propone di mandare i poliziotti a scuola di non violenza. E il web esplode...

Ripartiamo da questi 58

Ripartiamo da questi 58

Ecco i parlamentari eletti che si erano dichiarati favorevoli alle armi, al tiro e alla caccia. Circa la metà dei candidati iniziali sono stati eletti (anche) con i nostri voti

Ci fidiamo di Fico?

Ci fidiamo di Fico?

Maria Elisabetta Alberti Casellati, di Forza Italia, e Roberto Fico, Movimento 5 Stelle, sono i nuovi presidenti di senato e camera. Fico, con un passato a sinistra, è contrario alle armi.

Con il tordo bottaccio al senato

Con il tordo bottaccio al senato

Bruzzone al senato: "Simbolo che indosso sul petto, ma che ho anche nel cuore, a conferma del mio impegno per il mondo venatorio"

I primi responsi delle urne

I primi responsi delle urne

Sono ormai noti gli eletti dei collegi uninominali di camera e senato. Mentre occorre attendere ancora per il proporzionale. Ecco quelli che si erano "impegnati" per la caccia e il settore

Elezioni: occhio all’errore!

Elezioni: occhio all’errore!

Domenica prossima, quasi 50 milioni di italiani messi alla prova da un sistema elettorale a dir poco complesso: alcuni consigli pratici per non farsi annullare il voto. E c’è anche la nuova scheda anti-frode

In Parlamento con le istanze dei cacciatori

In Parlamento con le istanze dei cacciatori

Tra i tanti candidati alle politiche del 4 marzo che si dicono più o meno velatamente anti-caccia, c'è un appassionato (e competente) cacciatore che si candida con la Lega al Senato. È Francesco Bruzzone

Cd 477: riforma inutile e provocatoria

Cd 477: riforma inutile e provocatoria

Il Comitato direttiva 477 ha commentato la riforma sulla legittima difesa approvata alla camera, stigmatizzando sia i contenuti, sia l'iter di approvazione. Si rischia che vada a finire in niente...

Oggi si discute il ddl Ermini

Oggi si discute il ddl Ermini

Oggi si torna a parlare, in Parlamento, delle modifiche alla normativa sulla legittima difesa. Ovviamente, si preannuncia bagarre. Sul piatto, per il momento, c’è la proposta del renziano David Ermini

Il Senato discute la proposta di direttiva Ue

Il Senato discute la proposta di direttiva Ue

La prima commissione del Senato (affari costituzionali) ha esaminato ieri il progetto di direttiva europea anti-armi. Sembra esserci una disponibilità bipartisan a salvaguardare i diritti dei collezionisti e dei tiratori, anche se ovviamente è ancora tutto troppo vago per sedersi sugli allori

Ok del Senato, la frittata è fatta

Ok del Senato, la frittata è fatta

La frittata è fatta, l’ennesima tegola per gli appassionati d’armi è pronta. Il Senato ha approvato la conversione in legge del decreto “antiterrorismo” 7/2015 così come integrato dalla Camera lo scorso 31 marzo. Cioè, con all’interno le prescrizioni sulle armi “di aspetto militare”, sui caricatori ad “alta capacità” e sul divieto di utilizzo a caccia del 6 mm Flobert

Il viaggio in Senato proseguirà domani

Il viaggio in Senato proseguirà domani

Domani, alle 9 e alle 19, è prevista la discussione in sede referente del progetto di conversione del decreto 7/2015, secondo il (nefasto) testo già approvato alla Camera

I "soliti" sel e m5s...

I "soliti" sel e m5s...

Riprende lunedì l'esame nelle commissioni riunite VIII e X del dl 91/2014 (meglio noto come decreto competitività) così come licenziato dal senato. Su nutria e richiami vivi sel e m5s provano con i soliti emendamenti pretestuosi.

Bocciati i limiti su caricatori e richiami

Bocciati i limiti su caricatori e richiami

Da nostre fonti, grazie al fattivo impegno del Cncn e di altre associazioni di categoria, nella seduta di ieri sera al senato, dal decreto 91 sarebbero stati stralciati i punti dell'articolo 16 relativi ai caricatori e ai richiami vivi

Un passo avanti per i poligoni privati

Un passo avanti per i poligoni privati

Nella seduta dello scorso 15 gennaio, la commissione affari costituzionali del Senato si è occupata della questione poligoni privati nell'ambito delle “Misure di semplificazione degli adempimenti per i cittadini e le imprese e di riordino normativo” (cosiddetto decreto semplificazioni 2013)

Atmosfera collaborativa al senato

Atmosfera collaborativa al senato

Il ministero si dimostra disponibile e sembra "disinnescato" il grande rischio per gli appassionati rappresentato dal decreto che intendeva "integrare" il 204. I senatori Bonfrisco, Rossi, Divina e Sangalli, presente anche Anpam, hanno incontrato il prefetto Frattasi, a capo dell'ufficio legale del ministero dell'Interno.