HIT THE TARGET

Custodia delle armi: la fisima della “promiscuità”

Quando in una stessa abitazione risiedono più legali detentori di armi, talvolta l’autorità di pubblica sicurezza pretende che le armi di ciascuno dei detentori coabitanti siano tenute separate da quelle dell’altro. È una imposizione che trova fondamento nella legge o l’ennesima “fisima”?

Armi sportive con il catalogo nazionale: sono ancora sportive?

Periodicamente, alcuni lettori ci chiedono se con l’abolizione del catalogo nazionale sia anche decaduta la qualifica di arma sportiva riconosciuta in vigenza del catalogo, o se invece le classificazioni a suo tempo deliberate dalla Commissione consultiva siano da considerarsi ancora valide

Cassazione: il giustificato motivo deve essere verificabile immediatamente

Ennesima sentenza dedicata al “giustificato motivo” per legittimare il porto di un coltello: per la Cassazione la motivazione deve essere “suscettibile di immediata verifica da parte dei verbalizzanti”

Cassazione: vietata la confisca delle armi estranee al reato

La Cassazione ha emanato una sentenza con la quale si afferma l’illiceità del provvedimento di confisca nei confronti di armi legalmente detenute, estranee al reato eventualmente commesso

Sparare nella proprietà privata: una interessante sentenza del Tar

Il Tar del Veneto ha pronunciato una interessante sentenza in merito al divieto di detenere armi disposto nei confronti di un cittadino che aveva sparato 50 colpi con una pistola 9x21 in un campo di sua proprietà

La Cassazione torna sulla differenza tra coltello e pugnale

La Cassazione torna a occuparsi del discrimine tra il coltello (strumento atto a offendere) e il pugnale (arma bianca) in una sentenza che ricalca, nella sostanza, una ordinanza emanata un anno fa

Un’altra sentenza sulle munizioni a marchio Nato

Il Gup del tribunale di Locri si è occupato della qualificazione giuridica (ancor oggi, incredibilmente, controversa) delle cartucce 5,56 e 7,62 mm con contrassegno Nato, stabilendo che…

Armi clandestine: cosa sono e quali sono i reati in materia

Quando, e perché, può essere definita “clandestina” un’arma? Quali sono le fattispecie di reato relative al porto o alla detenzione?

La cessione tra privati non deve essere gratuita!

Una delle annose questioni che periodicamente ritornano in auge da parte dei burocrati di questure e stazioni carabinieri è quella relativa alla cessione di armi tra privati, che secondo alcuni (disinformati) dovrebbe essere tassativamente a titolo gratuito, pena inenarrabili sanzioni. Ma chi l’ha detto?

Omessa custodia: il pericolo di abuso delle armi deve essere dimostrato

Il Tar del Lazio ha pronunciato una interessante sentenza incentrata sul concetto di affidabilità o inaffidabilità del cittadino in presenza di una denuncia per omessa custodia di armi, presentata in una circostanza molto particolare

La Cassazione conferma: la bomboletta al CS è arma

In una recente sentenza, la Cassazione penale ha confermato che le bombolette antiaggressione contenenti gas lacrimogeno CS sono da considerarsi armi a tutti gli effetti, mentre restano ammesse e di libera vendita le bombolette al capsicum

Legittimo inasprire le sanzioni per le irregolarità nei registri d’armeria

La corte costituzionale ha emanato una sentenza che riguarda le sanzioni relative alle omissioni o irregolarità nella tenuta del registro delle operazioni giornaliere per gli armieri: chiarendo che…

Via le armi per omessa custodia… di un coltello?

Ha contorni paradossali la sentenza emessa dal Tar di Napoli che ha rigettato il ricorso di un cittadino per quale è stato disposto il divieto di detenzione delle armi per aver omesso di custodire… un coltello!

Legittimo il divieto di detenzione delle armi anche dopo ritiro della querela

Il Tar del Lazio riconosce la legittimità del divieto di detenzione delle armi per una denuncia di atti persecutori nei confronti della ex fidanzata, anche dopo che la querela era stata ritirata. Perché…

Quali armi si denunciano? Una sentenza sibillina della Cassazione

Una sentenza sulla detenzione di due balestre introduce in modo sibillino una interpretazione innovativa sulle armi per le quali vi sarebbe l'obbligo di denuncia, dopo le modifiche occorse nel 2010 all'articolo 38 Tulps

Modesta capacità offensiva: occhio alle violazioni

Le armi di modesta capacità offensiva sono di libera vendita e molte delle violazioni della relativa normativa sono sanzionate a livello amministrativo. Attenzione, però, alcune condotte possono sconfinare nell'ambito penale

Non rispettare le 72 ore può costare caro

Un cittadino al quale è stato contestato di non aver rispettato il termine di 72 ore nella presentazione della denuncia in seguito all’acquisto di un’arma comune e di aver (temporaneamente) superato il limite di armi comuni detenibili, si è visto notificare il divieto di detenzione di armi

Tar: la Gpg condannata può riavere il porto d’armi

Interessante sentenza del Tar Lazio, il quale sancisce che una condanna a pena detentiva, con sospensione condizionale, per la Gpg non può costituire da sola elemento valido per non rinnovare decreto di nomina e licenza di porto di pistola

Cassazione: tenere le armi a vista è omessa custodia

Una recente sentenza della suprema corte ha confermato la condanna per omessa custodia nei confronti di un cittadino “reo” di tenere le armi in bella vista, anche se a casa vive solo e mantiene efficienti difese antifurto

Certificati per i detentori di armi: anche dai medici in quiescenza

Il ministero dell’Interno ha pubblicato una circolare nella quale, dopo una sentenza del Tar, ribalta il precedente orientamento sui medici idonei a rilasciare i certificati per l’idoneità dei meri detentori di armi

Certificati medici: nuovo stop a quelli che attestano idoneità annuale

Il Consiglio di Stato ha disposto la sospensione cautelare della sentenza del Tar del Lazio, in merito alla validità dei certificati di idoneità per il porto d’armi con validità inferiore ai prescritti 5 anni

Detenzione abusiva: è necessaria una relazione stabile con l’arma

La Cassazione si è pronunciata sul reato di detenzione abusiva, con una interessante sentenza che prende in considerazione i concetti di permanenza del rapporto materiale con l’arma e autonoma disponibilità del bene

Se c’è oblazione, il fucile non si confisca

La Cassazione ribadisce che, in caso di violazioni alla legge sulla caccia 157/92 estinte mediante oblazione, non può essere disposta la confisca dell’arma corpo del reato

I precedenti non sono automaticamente ostativi al rilascio del porto d’armi

Il Consiglio di Stato è tornato a pronunciarsi sui motivi ostativi al rilascio o rinnovo del porto d’armi, chiarendo che la riforma intervenuta con il decreto legislativo 104 del 2018…

La rinuncia allo status di obiettore di coscienza

Chi ha svolto servizio civile e vuole acquistare un'arma deve rinunciare allo status di obiettore di coscienza: come si fa?

Le ultime news

Le ultime prove