11 settembre 2019

Verso l'intergruppo Biodiversità, caccia e ruralità

L'europarlamentare Pietro Fiocchi ha dato avvio alla procedura per la formazione dell’Intergruppo Biodiversità, caccia e ruralità

Pietro Fiocchi, nominato membro effettivo della commissione Ambiente (Envi) al Parlamento europeo, sostituto nella commissione Industria (Etri), aveva dichiarato: «Non agirò da solista, ma vorrei fare squadra in Europa, facendo rete con altri eurodeputati, costituendo un Intergruppo specifico che abbia obiettivi comuni e condivisi nei settori di riferimento». Ieri, durante la riunione del gruppo parlamentare dei Conservatori riformisti europei, Fiocchi ha annunciato ufficialmente la proposta di ricostituzione dell’Intergruppo Biodiversità, caccia e ruralità dichiarando che l'avrebbe inoltrata al segretario generale.

Nel pomeriggio ha poi partecipato all’incontro “Dialogue on the future of Europe’s countryside” organizzato dalla Face, le federazione dei cacciatori europei, che assiste, promuove e coordina l’Intergruppo: «Ho discusso e firmato la documentazione con altri eurodeputati con cui avrò il piacere di lavorare e con i quali abbiamo già trovato diversi temi da affrontare con urgenza. Questo è un passo fondamentale per il mondo venatorio nazionale ed europeo, è un modo veloce per fare rete e far sì che membri di gruppi diversi e partiti distanti, provenienti dai differenti stati membri e attivi in numerose Commissioni, possano convergere su punti e iniziative comuni, in tutela dell’ambiente, del mondo venatorio e delle comunità rurali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove