Il salto nel futuro di Perazzi

22 May 2018
di Marco Caimi
Il salto nel futuro di Perazzi
Avanguardistico nel nome e nelle forme, il nuovo sovrapposto da competizione High tech 2020 è quasi pronto per entrare in scena. Le immagini del prototipo, pubblicate in anteprima dall’azienda di Botticino Mattina, portano in alto le aspettative per l’attesissima novità

In Perazzi il futuro sembra davvero essere a portata di mano, ed è tutto merito dell’innovativo High tech 2020, ultima creazione dello storico marchio bresciano. Del nuovo nato, in realtà, si sa ancora ben poco, solo poche immagini in anteprima pubblicate dall’azienda, che hanno subito destato l’attenzione di sportivi e appassionati. Il nome del modello strizza l’occhio alla prossima edizione dei Giochi olimpici, Tokio 2020, non proprio una novità per l’azienda di Botticino Mattina, che realizzò il famigerato Mx8 proprio in occasione delle Olimpiadi del 1968 in Messico, da cui prese spunto per il nome.
Ciò che più colpisce osservando i pochi scatti a disposizione è il particolare design della bascula, moderno e accattivante, decisamente proiettato nel 2020. Le cartelle laterali presentano il nome del produttore in rilievo, ripetuto più volte e con diverse finiture – alcune cromate, altre opache – su fondo scuro e finemente zigrinato. La linea che delimita il contorno della cartella è cromata, così come la croce, il sottoguardia e il ponticello, in contrasto con il corpo della bascula che è, invece, satinato. I perni di bascula sono camuffati da uno stemma circolare e zigrinato, su cui è riportato in rilievo il nome del modello, che si ritrova anche sulla parte superiore della chiave d’apertura. Sul petto di bascula campeggia un ulteriore scudetto rotondo, che reca la scritta “High tech 2020”, anch’essa in rilievo.

Il salto nel futuro di Perazzi
Il salto nel futuro di Perazzi

Non si sa nulla sulle soluzioni meccaniche adottate, ma, tenendo conto del nome, non ci stupiremmo di ritrovare le stesse caratteristiche prescelte per l’High tech, cioè bascula appesantita e di sezione maggiorata rispetto all’Mx8, cameratura magnum, coni di raccordo più lunghi e foratura in asta maggiorata.
In ogni caso, le foto fanno ben sperare e in molti non vedono l’ora di poter toccare con mano la nuova creatura di Perazzi, che, stando a quanto comunicato dallazienda, farà la sua prima apparizione pubblica al Trap Concaverde di Lonato del Garda (Bs), in occasione del Gran Mondiale Perazzi, dal 19 al 22 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA