Come conservarle al meglio

21 febbraio 2017
di Alessandro Chiarenza
Come conservarle al meglio
Nonostante metodi di produzione moderni e finiture sempre più resistenti offrano un'ottima resistenza contro ruggine e agenti atmosferici, è comunque necessario prendere le dovute precauzioni per salvaguardare la salute delle nostre preziose armi

Nonostante metodi di produzione moderni e finiture sempre più resistenti offrano un'ottima resistenza contro ruggine e agenti atmosferici, è comunque necessario prendere le dovute precauzioni per salvaguardare la salute delle nostre preziose armi. Questa piccola guida ha lo scopo di fornire alcune indicazioni utili a conservarle nel modo migliore: bastano pochi accorgimenti per tutelare nel tempo la nostra collezione.

Evitare di conservare le armi in luoghi umidi

Se possibile, è sempre meglio conservare le armi nelle stanze più asciutte della casa, evitando luoghi umidi come cantine o sottotetti. L'umidità, infatti, può far arrugginire le armi in un tempo relativamente breve, specialmente se si tratta di pistole o fucili privi di finiture resistenti agli agenti atmosferici. La soluzione migliore sarebbe installare un deumidificatore.

Tenere sempre le armi ben oliate

La maggior parte degli oli per armi offre un buon grado di protezione dalla ruggine, per questo è buona norma passare le parti metalliche con uno straccio impregnato d'olio prima di riporre le armi in cassaforte. In alternativa, è anche possibile utilizzare un panno al silicone. Non è necessario che le armi siano zuppe di olio, un sottile velo basterà. Oltre alle parti esterne, è bene lasciare un velo d'olio anche all' interno della canna, ricordandosi di rimuoverlo con una pezzuola prima di sparare. Fate attenzione, però, al tipo di olio che utilizzate, dato che non tutti sono indicati per la protezione dalla ruggine.
 

Lasciare un sale disseccante all'interno della cassaforte

Poiché le casseforti rimangono chiuse per lunghi periodi di tempo, è possibile che al loro interno si formi umidità. Per evitare che ciò accada, è consigliabile lasciare un sale disseccante all'interno della cassaforte.
In commercio è possibile trovare moltissimi tipi di dissecante, tuttavia quello più utilizzato è il gel di silice, contenuto nei sacchettini che spesso troviamo nelle scatole delle scarpe.
Il gel di silice, conosciuto anche come silica gel, ha ottime proprietà assorbenti e manterrà asciutta la vostra cassaforte. Per risparmiare e avere allo stesso tempo un'abbondante scorta di disseccante, si può acquistare la lettiera per gatti composta da gel di silicio. Il funzionamento è il medesimo dei ben più costosi pacchetti di “silica gel”. Basterà mettere una manciata di lettiera in un calzino, che poi verrà appeso in cassaforte, per ottenere lo stesso effetto.
Ricordatevi, però, che il disseccante deve essere periodicamente "ricaricato" facendo evaporare l'acqua assorbita. Lasciarlo una notte sopra il termosifone di casa sarà sufficiente.

Eliminare le impronte digitali dalle armi prima di riporle in cassaforte

No, non è per il motivo che pensate...
Prima di riporre le armi in cassaforte, è buona norma eliminare tutte le impronte digitali dall'esterno della vostra arma. Questo perchè alcune persone hanno un sudore molto acido, che può intaccare la finitura e causare ruggine. Non a caso, spesso è possibile vedere su oggetti in metallo dei segni di ruggine che hanno proprio la forma di un'impronta digitale.

Pulire accuratamente le armi prima di metterle via per lungo tempo

Residui di sparo, piombo, rame e plastica possono attrarre l'umidità, per questo è necessario pulire accurantamente ogni parte delle nostre armi prima di metterle in cassaforte per lunghi periodi di tempo. In particolare, è consigliabile una pulizia approfondita della canna.

Utilizzare cera sulle parti in legno

Se esposti ad acqua o umidità, i legni delle armi possono gonfiarsi e creparsi, per questo è meglio applicare un sottile strato di cera sulle parti in legno. Non dimenticatevi di applicare la cera anche sulle parti interne della calciatura. Nella cassaforte, è consigliabile posizionare le armi lunghe con calcio in legno con la volata rivolta verso il basso, in questo modo olio o solventi presenti nell'azione o nella canna non potranno arrivare al calcio. Ovviamente bisogna appoggiare la volata su una superficie morbida.
 

Utilizzare i “gun sock”

I “gun sock”, letteralmente calzini per armi, sono sacchetti in tessuto trattati con silicone nei quali è possibile inserire armi lunghe o corte. Oltre a proteggere dall'umidità, i gun sock offrono anche una valida protezione contro graffi e abrasioni, specialmente nelle casseforti più "affollate". Un altro rimedio, antico ma sempre efficace, è quello di proteggere l’arma con carta oleata o cerata.

Mai tappare la canna

Il vecchio metodo del nonno che prevede l'inserimento di un tappo di sughero nella canna per evitare la ruggine è assolutamente controproducente.
Tappando la canna, infatti, si crea un ambiente chiuso in cui passa poca aria, aumentando quindi la presenza dell'umidità.

Non conservare le armi in scatole di cartone o nella valigetta originale

La gommapiuma utilizzata in molte valigette per armi e il cartone attraggono e trattengono l'umidità. Quando apriamo per la prima volta la valigetta che contiene la nostra nuova pistola, infatti, spesso notiamo che le parti metalliche sono avvolte in carta cerata oppure sono ben oliate. Questo per evitare che l'umidità contenuta nell'imbottitura della valigetta possa danneggiare l'arma durante la permanenza in magazzino o in armeria. Esistono tuttavia imbottiture sintetiche che non trattengono l'umidità e sono indicate per la conservazione delle armi.
 

Controllare spesso le armi

Non lasciate le vostre armi per lunghi periodi di tempo chiuse in cassaforte. Controllatele periodicamente e, se necessario, applicate un nuovo velo di olio protettivo.
Non c'è cosa peggiore che tirare fuori dalla cassaforte la vostra pistola preferita dopo molto tempo e scoprire tracce di ruggine.

Fare attenzione a quali prodotti per la pulizia si utilizzano

Come abbiamo detto in precedenza, molti oli per armi in commercio hanno proprietà che proteggono le armi dalla ruggine. Tuttavia alcuni prodotti, come certi sramatori, spiombatori o solventi, possono danneggiare la canna o la finitura dell’arma se vengono lasciati agire per troppo tempo. Leggete sempre l'etichetta e rimuovete ogni traccia di questi prodotti prima di riporre le armi in cassaforte. Fate anche attenzione alle parti in polimero o legno, dato che alcuni prodotti innocui sul metallo possono invece danneggiare questi materiali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA