Uits: il Tar chiede i documenti al ministero della Difesa

Pubblicata oggi l’ordinanza del Tar del Lazio in merito al ricorso dei Tsn per avere le elezioni del presidente e del consiglio: i giudici vogliono vedere i documenti del ministero della Difesa relativi al nuovo statuto e fissano l’udienza per la decisione il…

I giudici amministrativi del Tar Lazio hanno per il momento deciso di non pronunciarsi in via cautelare sulla richiesta di indire le elezioni per il rinnovo del presidente federale Uits e del consiglio; hanno, in compenso, fissato l’udienza per decidere nel merito in tempi decisamente rapidi, cioè l’11 gennaio 2021, teoricamente quindi ancora in tempo per rispettare il termine di fine marzo entro il quale avere le nuove cariche per il quadriennio olimpico.

Nel frattempo, i giudici hanno dato 30 giorni di tempo al ministero della Difesa per produrre i documenti relativi alla ormai annosa questione del nuovo statuto, la cui approvazione è stata considerata dal commissario straordinario Igino Rugiero come conditio sine qua non prima dell’indizione delle nuove elezioni. Il Tar considera necessario infatti “ai fini del decidere, acquisire dettagliate notizie dal Ministero della Difesa circa lo stato dell’iter di approvazione del nuovo statuto dell’Uits che risulta, peraltro, ratificato dal Coni da più di un anno, con delibera n. 179 del 16 maggio 2019; che, nell’occasione, il Ministero della Difesa e le altre controparti avranno cura di chiarire se l’attuale Commissario straordinario ha apportato ulteriori modifiche al testo già ratificato dal Coni nel maggio 2019 e, in caso affermativo, lo stato di avanzamento del relativo iter di approvazione; che, altresì, il Ministero della Difesa avrà cura di depositare una relazione da cui emergano la sintesi di tutte le modifiche – in corso di approvazione – apportate allo Statuto dell’Uits, oltre a una copia del testo consolidato, con evidenziazione grafica delle predette modifiche”.

Per leggere il testo integrale della sentenza, CLICCA sull’allegato qui sotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove