09 maggio 2019

Secondo provvedimento pro-armi per Bolsonaro

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha siglato un ordine esecutivo che concede alcune agevolazioni per il legale possesso di armi nel Paese. Quali?

Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro ha firmato un ordine esecutivo che agevola il possesso e l’acquisto di armi legali nel Paese, ovviamente fermi restando i rigorosi requisiti da rispettare per l’idoneità all’acquisto. In particolare, nel provvedimento di Bolsonaro si eleva il quantitativo di munizioni acquistabili da 50 a 5.000 per le armi comuni e a 1.000 per le armi sottoposte a particolari licenze. Si è semplificata, inoltre, la procedura per il passaggio di proprietà di un’arma e sono state allentate le restrizioni sull’importazione di armi. In particolare, una delle norme più atipiche vigenti in Brasile impediva l’importazione di un’arma straniera se le fabbriche nazionali stessero già producendo un modello analogo. “In questo modo si consente la libera iniziativa, si stimola la competizione commerciale e si salvaguardano qualità e sicurezza, così come la libertà economica”, ha commentato il governo in una nota. Il provvedimento entrerà in vigore entro 30 giorni.
Si tratta del secondo provvedimento a favore dei legali detentori di armi siglato dal presidente brasiliano, il primo era stato approvato a meno di quindici giorni dall'insediamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA