di Claudio Bigatti - 10 novembre 2018

La Polizia norvegese adotta la Sig Sauer P-320 X Series

In un comunicato ufficiale la Sig Sauer annuncia il recente successo presso le Forze di polizia della Norvegia: per questo modello in particolare, si tratterebbe del secondo dopo quello delle forze armate della Danimarca

La polizia norvegese, una delle forze di polizia di più antica tradizione in Europa, il primo “sceriffo” venne nominato nel XIII secolo… conta oggi circa 8.000 agenti effettivi più, quasi il doppio impiegati in mansioni amministrative. I poliziotti norvegesi, oltre ai normali impegni d’istituto, si occupano anche del controllo dei confini, ricerca e soccorso, contro-terrorismo, polizia autostradale e investigazioni criminali.
La polizia ha condotto una serie di test molto rigorosi, in parte effettuati dal personale stesso e in parte da un ente terzo, indipendente, in merito alle verifiche tecniche, alla fine di questi test la Sig Sauer P-320 X-Series 9x19 è risultata vincente.
Ron Cohen, ceo dell’azienda americana ha sottolineato: “Siamo onorati di aver meritato la fiducia della Polizia norvegese tramite l’adozione della P-320 X-Series come arma di servizio". La pistola verrà inizialmente distribuita ad alcune selezionate forze locali.
È opportuno ricordare comunque che la Polizia norvegese, normalmente, non porta armi "addosso" in servizio, escluso gli elementi di reazione rapida. I poliziotti norvegesi hanno in dotazione una pistola e anche una pistola mitragliatrice, ma chiuse all’interno del proprio veicolo: in caso di imminente pericolo o in caso di un arresto di un soggetto ritenuto armato, allora, possono recuperare le armi, ma richiedendo prima l’autorizzazione a un supervisore. In caso di determinate emergenze nazionali (allarme terrorismo) la polizia può richiedere al parlamento norvegese l’autorizzazione “temporanea”, a portare le armi: cessata l’emergenza, tornano nuovamente sotto chiave. Paese che vai…


© RIPRODUZIONE RISERVATA