La Daniel Defense Delta 5 diventa Pro

La nuova versione Pro del Daniel Defense Delta 5 promette performance degne di un bolt action custom e una precisione inferiore a mezzo Moa

Il Daniel Defense Delta 5 Pro con finitura Coyote tan.

Nel 2019, Daniel Defense ha fatto il suo debutto nel settore dei bolt action con la Delta 5, una carabina in calibro .308 Winchester e 6,5 Creedmoor (se ve la siete persa, cliccate qui). Oggi, l’azienda americana ha deciso di rincarare la dose presentando la Delta 5 Pro, un’inedita versione da competizione disponibile nei calibri .308 Winchester, 6,5 Creedmoor e 6 mm Creedmoor. Diamo un'occhiata alle novità.

Lo chassis in alluminio su cui poggia l'azione. 

Il calcio del Delta 5 Pro è completamente regolabile dal tiratore. 

La calciatura originale in polimero rinforzato con fibra di carbonio è stata sostituita da uno chassis in alluminio aeronautico, una base stabile e robusta per l’azione in acciaio inox con recoil lug integrale. Lo chassis è dotato di pulsante di sgancio caricatore ambidestro, appoggio per il pollice regolabile e impugnatura sostituibile con qualsiasi grip per Ar 15.
Il calcio scheletrato vanta un poggia guancia e un calciolo completamente regolabili dal tiratore.

L'astina utilizza i sistemi di aggancio M-Lok e Arcalock. 

L’astina flottante, fissata allo chassis tramite quattro viti, presenta un’ampia fresatura sulla sommità, caratteristica che permette di montare il cannocchiale il più vicino possibile all’asse della canna. I sistemi per agganciare accessori sono due: M-Lok sui lati e Arcalock sulla parte bassa.

La canna rotomartellata a freddo monta un freno di bocca Area 419 Hellfire. 

Il profilo e la lunghezza della canna rotomartellata a freddo con finitura Cerakote cambiano a seconda del calibro: il modello in .308 ha canna da 20 pollici con profilo HPalma, la versione in 6 mm Creedmoor usa una canna da 26 pollici con profilo Varmint, più pesante rispetto all’HPalma, e infine la variante in 6,5 Creedmoor è disponibile con canna HPalma da 24 pollici oppure Varmint da 26 pollici. Sulla volata di tutte le canne è montato un freno di bocca Area 419 Hellfire. Come sul Delta 5 originale, la canna è una componente modulare e può essere sostituita senza bisogno di rivolgersi a un armaiolo.
Per quanto riguarda la precisione, utilizzando munizioni match-grade, Daniel Defense garantisce rosate pari o inferiori a mezzo Moa a 100 yard di distanza.

I prezzi per la Daniel Defense Delta 5 Pro partono da 2.499 dollari. I colori tra cui scegliere sono nero, Coyote tan e Olive drab. Al momento, i preordini per la carabina sono aperti solamente negli Stati Uniti; i tiratori italiani si devono “accontentare” della Delta 5 standard.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove