di Claudio Bigatti - 05 agosto 2019

L’ultima “X” di Beretta

A sorpresa e solo sul sito di Beretta Usa, debutta una nuova serie che ha come base la 92x. Declinata in tre versioni: Full size, Centurion e Compact

La serie 92x porta nel suo Dna la comprovata affidabilità della famiglia M9 a un livello superiore incorporando nuove funzionalità ergonomiche: impugnatura stile Vertec, mire Combat sights, pulsante sgancio caricatore maggiorato e slitta Picatinny integrata fanno della 92x una pistola senza compromessi che mira alle massime prestazioni ideale per tiro dinamico sportivo o difesa personale.

Una delle caratteristiche più rilevanti della 92x è la sua capacità di conversione della leva sul carrello dalla modalità Fs (funzione sicura e decocking) alla modalità G (solo decocking), anche il mirino anteriore amovibile è un nuovo plus: adesso è possibile cambiarlo secondo le proprie preferenze.

La Beretta 92x Full size monta canna lunga 119 millimetri (4,7 pollici), il caricatore bifilare ha capacità 17 colpi e l’arma pesa scarica 945 grammi; la Beretta 92x Centurion ha invece canna lunga solo 108 millimetri (4,25 pollici) ma identica altezza dell’impugnatura come la Full size (137 millimetri) e di conseguenza, analoga capacità di 17 colpi, il peso è di 808 grammi scarica; la Beretta 92x Compact adotta la stessa canna della Centurion da 108 millimetri ma ha una impugnatura più corta per agevolare il porto occulto, con caricatore con capacità ridotta a 13 colpi e pad con poggia mignolo.

Il calibro disponibile è al momento solo il 9x19 mentre il prezzo al pubblico negli Usa, è di 899 dollari indipendentemente dalla versione prescelta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA