Il 16 spopola in Umbria

21 marzo 2017
di Marco Caimi
Il 16 spopola in Umbria
Oltre 40 soci del club Calibro 16 si sono riuniti in provincia di Perugia, per celebrare il quinto anno di attività. Sedici di loro (nella foto) hanno provato sul campo i loro nuovi semiautomatici Browning A5 Sweet sixteen
 

Weekend di caccia e divertimento per gli appassionati italiani del calibro 16 che si sono dati appuntamento in Umbria, in provincia di Perugia, per celebrare insieme il quinto anniversario della fondazione del club, creato nel 2012 da Riccardo Ceccarelli, presidente e organizzatore dell’evento. Più di 40 soci, degli oltre 150 complessivi, hanno partecipato all’evento e 16 di loro (il numero sedici è davvero la chiave di lettura dell’evento) hanno ricevuto all’armeria Micio di Castiglione del Lago (Pg) i nuovi semiautomatici Browning A5 Sweet sixteen, in calibro 16, ovviamente, impreziositi da un’esclusiva incisione sull’asta, a commemorazione dell’evento e del sodalizio con l’azienda belga. Alla cerimonia di consegna, oltre a Gioiello Micio, titolare dell’armeria, ha preso parte anche Frédéric Colombié, amministratore di Browning Italia, da sempre sostenitore del club, che, il giorno successivo, ha anche accompagnato il gruppo di cacciatori nella prova delle armi a caccia. Domenica, il gruppo si è spostato nella tenuta Poggiovalle, azienda agri-turistico venatoria tra i comuni di Città della Pieve (Pg) e Fabro (Tr), al confine con la Toscana: c’eravamo anche noi di Armi e Tiro e abbiamo potuto provare a caccia il Browning A5 calibro 16.

© RIPRODUZIONE RISERVATA