30 marzo 2019

L’Uits commissaria il Tsn di Palermo

L'Uits ha dichiarato decaduto il consiglio direttivo del Tsn di Palermo e ha nominato un commissario straordinario. Che è...
Dopo l’annuncio, a sorpresa, della chiusura del Tiro a segno di Palermo per crisi economica da parte del presidente Emilio Galante, l’Uits ha disposto, con delibera n. 34/19 del 19 marzo scorso, il commissariamento della sezione. Tra le motivazioni esplicitate dal Commissario straordinario dell’Uits per giustificare il commissariamento, figurano “gli esposti pervenuti alla Uits da alcuni iscritti alla sezione Tsn di Palermo con i quali vengono denunciate anomalie in relazione alla gestione economica e in particolare sulla correttezza dei pagamenti di beni, servizi e sulle attività effettuati dalla sezione Tsn”, nonché il fatto “che la chiusura della sezione Tsn di Palermo cagiona, tra le altre, una mancata erogazione dei servizi di pubblica utilità che la sezione Tsn è tenuta a prestare”. L’Uits ritiene nel provvedimento di commissariamento “estremamente grave e preoccupante, dal punto di vista della gestione amministrativa e contabile, la situazione della sezione Tsn di Palermo… emergendo a causa della stessa un danno diretto per l’ente pubblico Unione italiana Tiro a segno, nonché un’interruzione delle funzioni pubbliche svolte con grave danno di immagine per l’Unione, nonché un potenziale insorgere di azioni risarcitorie da parte degli iscritti”.
Per tutte queste ragioni, l’Unione ha nominato il generale dei carabinieri in quiescenza Antonino Troia commissario straordinario della sezione Tsn di Palermo, carica che manterrà fino alla ratifica del nuovo consiglio direttivo della sezione “e, comunque, non oltre il periodo di sei mesi, con scadenza in data 19 settembre 2019, salvo proroga o revoca anticipata”.
Per leggere il testo della delibera Uits, CLICCA QUI.
© RIPRODUZIONE RISERVATA