07 maggio 2019

Le classifiche dopo Orvieto

La gara umbra, nel poligono gestito da Bruno Valentini, ha ospitato una tappa del Tiro cacciatori. Di buon livello i risultati, in particolare in Varmint, Open e Libera

Scarica gli allegati

La gara di Orvieto ha aperto la fase più calda della stagione del Tiro cacciatori, con tre mesi di gare, fino a fine luglio, senza sosta. Come era facile prevedere, la gara ha attratto soprattutto tiratori e cacciatori del centro Italia, con l'incursione dei due emiliani Maurizio Nannini e Sauro Pedroni, che possono ritenersi soddisfatti della loro trasferta: il già campione della categoria Cacciatori, Nannini, si è aggiudicato al Varmint con un eccellente 194, lasciandosi alle spalle l'ottimo Mario Chiusaroli; Pedroni, invece, ha fatto sua la Open con 198 punti. Ottima anche la performance di Giovanni Muzii, vincitore con un bel 200, necessario per lasciarsi alle spalle gli agguerriti Caloisi. Vittoria, infine, piuttosto agevole per Roberto Capotosti nella Cacciatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA