di Claudio Bigatti - 25 maggio 2019

La Minimi in 6,5 Creedmoor

La Fn Herstal mostrerà alla Special operations forces industry conference (Sofic) di Tampa un nuovo prototipo della mitragliatrice adottata dal Socom
Seguendo le sperimentazioni del Socom che hanno portato all’adozione del 6,5 Creedmoor per i propri fucili semiautomatici di precisione, la Fn Herstal ha sviluppato di conseguenza una nuova variante della Minimi, la Mk 48 Mod.2 camerata in questo calibro. Secondo i test effettuati in precedenza, il Socom ha rilevato che il 6,5 Creedmoor, rispetto al 7,62x51 offre un 40% in più di gittata e meno rinculo con il 30% in meno di suscettibilità al vento laterale rendendolo di conseguenza più preciso.
L’arma mostra tutte le ultime modifiche incorporate nella versione Mk 3 con calciatura telescopica regolabile dotata di poggia guancia elevabile, tiretto di armamento migliorato, nuova astina dotata di guide Picatinny a ore 3, 6 e 9 compatibile con impugnatura anteriore e bipiede ripiegato.
La nuova Fn Mk. 48 Mod. 2 in 6,5 Cm tra l’altro, potrebbe diventare la prevista Assault machine gun voluta dal Socom e nota anche come Super Saw.
Al momento non sono disponibili ulteriori dati, possiamo però ricordare che la versione in 7,62x51 e con canna di 16,6 pollici pesa 8.800 grammi e ha una cadenza di tiro di 800 colpi minuto.
Nella foto sotto, l’Fn Scar Mk.20 Ssr (Sniper support rifle), già camerato in 6,5 Creedmoor ed utilizzato dal Socom per i test sulla munizione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA