di Massimo Vallini - 23 January 2014

Il Raffaello in Usa si chiama Ethos

Ecco la versione presentata allo Shot show del nuovo Raffaello con annessa coreografia di violiniste e recordman di velocità in moto. Come dire che il nuovo Raffaello, che negli States si chiama Ethos, è il perfetto connubio di armonia e tecnologia
Il Raffaello in Usa si chiama Ethos

Il raffaello in usa si chiama ethos

“Lo stile prende forma e crea la vera espressione del design. Il tempo passa, Raffaello resta”. Raffaello resta e si migliora anche esteticamente a giudicare dalla versione presentata allo Shot show con annessa coreografia di violiniste e recordman di velocità in moto. Come dire che il nuovo Raffaello, che negli States si chiama Ethos ed è stato presentato in questi giorni, è il perfetto connubio di armonia e tecnologia, veloce e “morbido” al tempo stesso, come si richiede a un buon semiautomatico. Diversamente dal nostro Paese (a meno di imprevisti) questa versione ha incisioni della Bottega Giovanelli sulla scatola di culatta in Ergal.

Questa versione del nuovo inerziale di Benelli ha tutte le caratteristiche del modello già presentato in Europa, con il sistema Progressive comfort per il calcio in legno che consente di assorbire e ammortizzare, a seconda della grammatura delle cartucce che si sparano, il rinculo del fucile contro la spalla. Il buffer all'interno, collegato direttamente al calciolo, è costituito da un’asta prismatica libera, dotata di braccia che vanno a interferire con mensole a sbalzo (o, se preferite, alette) in tecnopolimero speciale con forte resistenza e forte elasticità, che si flettono e, così facendo, assorbono parte dell’energia del rinculo. La deformazione progressiva delle mensole dissipa parte dell’energia cinetica che altrimenti si scaricherebbe tutta sulla spalla. Queste mensole sono divise in tre stadi: uno costituito da mensole di sezione più sottile e due di sezione maggiore. Il primo stadio entra subito in azione attenuando gli impulsi di minore entità, il secondo e il terzo entrano in funzione quando la flessione delle mensole “sottili” è al massimo. C'è anche un fine-corsa di sicurezza. Il picco è posto ai 200 chili della cartuccia magnum.

Sostituendo i calcioli e intervenendo sul calcio, la lunghezza calciolo–grilletto si può variare in tre differenti misure: 350, 365 e 380 mm. Non basta: nel calcio c’è la possibilità di montare anche naselli soft in poliuretano, intercambiabili mediante due mollette interne, del tutto simili a quelli del Benelli Supersport.

Nella parte inferiore dell’otturatore è stato ricavato un foro dove alloggia una sfera spinta da una molla. In fase di chiusura la testina in rotazione va con un piano inclinato a lavorare contro la sfera, ricevendo così una spinta di rotazione che fa superare il punto di fermo del perno rotazione con la canna dell’otturatore. Il sistema è intelligente, opera a bassa velocità ed è neutrale nel normale funzionamento, ma richiede certamente tolleranze piuttosto strette.

Visto che stiamo parlando di otturatore, lo sgancio a basso profilo è semplice da utilizzare. Easy loading è il nuovo sistema di caricamento, molto più piacevole, agevole e fluido. Grazie a speciali interventi sui materiali e le finiture e alla geometria della finestra di caricamento allargata e priva di spigoli vivi, il caricamento è facile sempre, in ogni situazione e con ogni tipo di cartuccia. Anche l’elevatore è ottimizzato per evitare pizzicamenti. Tutta la dinamica del fucile è stata rivista, il tubo guida molla è stato accorciato, ma il posizionamento del baricentro non cambia.

Canne disponibili: 610, 660, 710 e 760 mm brunite lucide con bindella ventilata. Negli Stati Uniti questo modello costa 2.199 dollari. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA