di Claudio Bigatti - 22 settembre 2018

Il “cecchino” Putin …

Che il Presidente russo non disdegni le armi come la caccia, è cosa nota, altrettanto che supporti l’industria nazionale tuttavia, le immagini di Putin mentre spara hanno fatto il giro del mondo…

Durante una visita al poligono di tiro della Kalashnikov concern al Patriot park a Kubinka (nei pressi di Mosca), il Presidente Vladimir Putin ha provato in prima persona il nuovo sniper semi automatico Scvh-308 (dovrebbe quindi essere camerato in .308 Winchester) che in futuro dovrebbe sostituire ma in 7,62x54R, l’Svd Dragunov.
La versione impiegata nell’occasione però, era anche dotata di moderatore di suono: il Presidente ha dato buona prova di sé colpendo 3 sagome su 5 alla distanza di 600 metri. Anche questa volta, molti hanno parlato di “machismo” o intento auto promozionale ma, considerando che Vladimir Putin per 16 anni della sua vita è stato un ufficiale del Kgb sino a diventare poi nel 1998, il direttore dell’Fsb (l’organo che ha sostituito il Kgb), non è certo strano che dimostri una certa perizia con le armi. Meglio se… russe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA