di Claudio Bigatti - 20 September 2018

Nuovo calibro e nuova piattaforma da Wilson

Il calibro 300 Hamr è stato sviluppato da Bill Wilson per ottenere performances terminali ottimali, avvicinandosi il più possibile a quelle dei .308 Winchester ma, nel compatto package degli Ar 15.
Nuovo calibro e nuova piattaforma da Wilson


Il bossolo di riferimento o parent case è quello del .223 Remington, accorciato a 40 millimetri di lunghezza e “allargato” per ospitare le palle calibro .300 da 110 a 150 grani: 5 millimetri più lungo del .300 Aac/Blackout (7,62x35) e appena un pelo più lungo del precedente 7,62x40 Wt sempre di Wilson che dovrebbe a questo punto, andare a sostituire. La lunghezza complessiva ovviamente, è analoga a quella delle munizioni .223 Remington, ragion per cui il 300 Ham’r utilizza gli stessi caricatori e senza penalizzazioni di capacità.
La precisione, grazie all’ottimizzazione dei pesi di palla e al passo di rigatura (1:15”) secondo l’azienda, sarebbe inferiore a 1 Moa. Sempre secondo la pubblicistica aziendale, il 300 Ham’r avrebbe con palle da 110 a 150 grani, velocità ed energie superiori al .300 Aac/Blackout e al 7,62x39, non solo: raggiungerebbe anche e supererebbe le prestazioni del .30-30 Winchester.
In effetti si tratta di una munizione con differenti principi rispetto al .300 Aac/Blackout che, privilegia maggiormente le cariche subsoniche in canne relativamente corte, nel caso del 300 Ham’r si vuole invece spremere al meglio l’inviluppo della cartuccia del .223 Remington con palle del diametro .300 in canne con maggiore lunghezza (da 16,25 a 20 pollici) adeguando di conseguenza il passo di rigatura.
Quattro le versioni preparate da Wilson: Ultralight Ranger (nella foto di apertura), con canna da 16 pollici match e fluted, upper e lower receiver alleggeriti, calciatura in fibra di carbonio e peso di 2.721 grammi; Ranger, con canna match da 16 pollici, calciatura regolabile polimerica, compensatore Q-Comp e peso di 2.903 grammi; Ranch Rifle , canna da 18 pollici, upper e lower receiver alleggeriti, calciatura in fibra di carbonio, ottica Trijicon Accupoint 3-9×40 inclusa e peso di 2.812 grammi; Tactical Hunter (nella foto sotto) con canna da 18 pollici, calciatura polimerica e peso 3.225 grammi

Nuovo calibro e nuova piattaforma da Wilson

La munizione 300 Ham’r

Ham’r non è una sigla, è piuttosto un escamotage linguistico che in inglese dovrebbe suonare come “Hammer” ossia, martello.
Wilson ha pensato da subito al binomio arma-munizione offrendo sia munizioni complete (in 7 versioni) seguita dalla Hsm Ammunition, la Black Hills ha annunciato invece che introdurrà questo calibro alla fine di questo anno e la Starline produce già i bossoli marcati 300 Ham’r.
Tra le proposte Wilson Combat: palla da 110 grani con V° di 2.600 f/ps (in canne da 18 pollici), 110 Hp con V° di 2.600 f/ps, 125 grani Ph con V° di 2.540 f/ps, 125 grani Tnt con V° di 2.525 f/ps, 130 grani Hc con V° di 2.510 f/ps, 130 grani Hp con V° di 2.475 f/pd, 150 grani Hc con V° di 2.510 f/ps.
Wilson Combat è in grado di fornire anche le componenti per la ricarica del 300 Ham’r e i dati sono reperibili sul proprio sito:
www.wilsoncombat.com





Nuovo calibro e nuova piattaforma da Wilson
© RIPRODUZIONE RISERVATA