Boa e camouflage

Robusti, tecnici, confortevoli, ma soprattutto di tendenza. Stivaletti caccia con una particolare colorazione camouflage e il sistema di allacciatura Boa

Ho indossato gli scarponcini Lynx mid Gtx rr Boa di Zamberlan durante una normale giornata di caccia in pianura, su terreno non particolarmente umido. Ma ho poi appositamente sottoposto le calzature alle consuete prove che effettuo in circostanze simili. Ho per esempio deliberatamente passeggiato nelle pozzanghere e camminato nel fango, destando l’invidia dei miei figli. Niente è passato all’interno e il fango è stato drenato rapidamente dalla suola, durante la camminata e battendo i piedi a terra un paio di volte. I test che normalmente eseguo in montagna ho dovuto ricrearli ad hoc, dedicandomi a salite e discese di argini in velocità, senza riscontrare difficoltà alcuna, ma anzi apprezzando il grip della suola e il tacco pronunciato. Ho “scalato” gradini in velocità e affrontato terreno duro sconnesso. Comfort e buonissimo assorbimento delle asperità caratterizzano questi Lynx che si possono consigliare per quasi tutte le condizioni, tranne forse solo le più ostiche e il freddo intensissimo. Sull’estetica credo non si possa non convenire che sono davvero belle. La prova, completa, su Armi e Tiro di aprile 2020.

Scheda tecnica

Produttore: Calzaturificio Zamberlan, Via Guglielmo Marconi 1, Frazione Pievebelvicino, 36036 Torrebelvicino (Vi), zamberlan.com

Modello: 4014 Lynx mid Gtx rr Boa

Tipo di forma: Zamberlan Backpacking fit

Colore disponibile: camouflage chiaro

Taglie disponibili: 42-42,5-43-43,5-44-44,5-45-45,5-46-46-5-47-48-49

Altezza: 225 mm

Peso rilevato: 873 grammi (uno, taglia 44)

Peso dichiarato: 810 grammi (taglia 42)

Materiali: tomaia pelle Nubuck con trattamento Hydrobloc, spessa 2,4mm-2,6mm; fodera Gore-tex Performance Comfort; intersuola in poliuretano a bassa densità; suola Zamberlan Vibram 3D camo

Soletta estraibile: Flex da 4mm+polietilene

Prezzo consigliato: 289 euro, Iva inclusa

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove