03 July 2020

Armi e Tiro di luglio è in edicola

L’attualità di Armi e Tiro di luglio è dedicata alla ripartenza dopo il Coronavirus, senza dimenticare la sentenza epocale sugli indagati per la vicenda Zastava M76

L’attualità di Armi e Tiro di luglio è dedicata alla ripartenza dopo al Coronavirus, senza dimenticare la sentenza epocale sugli indagati per la vicenda Zastava M76. La prova di copertina è dedicata al sovrapposto Breda Zenith Trap calibro 12, è invece destinato allo Sporting il Caesar Guerini Invictus II Ascent. Chiude la canna lisca il Fair Classic Traqueur sempre calibro 12. Supercompatta ma con prestazioni “full” la semiauto Canik Tp9 Sub elite calibro 9x21, prestigioso lo snub nose Kimber K6s Dasa calibro .357 magnum. Due bolt-action di qualità, la Remington 783 Hb Varmint laminate calibro .223 Remington e la Franchi Horizon élite Strata calibro .308 Winchester, testata a caccia. Semiauto e “cattivi” gli Sdm Ak103 e 104 calibro 7,62x39. La rubrica Ex ordinanza si occupa del Carcano Tipo I, un fucile italiano costruito per le truppe giapponesi. E poi il confronto balistico tra 5,7x28, 4,6x30 e 9x21 in arma corta, lo speciale dedicato ai moderatori di suono per l’attività venatoria e sportiva, il sistema Tpd per l’addestramento al tiro, la entry level Diana Two forty e molto altro ancora!

Per leggere l'editoriale del direttore Massimo Vallini, CLICCA sull'allegato qui sotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA