24 maggio 2019

A Reggio Emilia una raffica… di candidati

La lista che sostiene il candidato sindaco del centrodestra è la più attenta verso caccia e tiro. Alessandro Casolari, ex istruttore di tiro e consigliere del Tsn, ha già un programma…

Nel comune capoluogo di provincia, la coalizione di centrodestra ha presentato, caso unico a memoria d'uomo, il candidato sindaco Roberto Salati che si è interessato alla locale sezione di Tsn, visitandola e dimostrandosi disponibile a risolvere alcune criticità lungamente ignorate dall'amministrazione uscente di sinistra.
Non si tratta di un caso perché la coalizione che sostiene il candidato sindaco di centrodestra può vantare la lista più attenta in assoluto ai diritti dei tiratori e dei cacciatori, quella di Fratelli d’Italia che presenta Alessandro Casolari, ex istruttore di tiro con un passato di consigliere Tsn e una carriera agonistica ancora in atto.
Casolari ha illustrato le sue proposte in un post su Facebook che non ha mancato di raccogliere consensi tra i frequentatori della struttura: “La settimana scorsa ho partecipato a una gara di Tiro rapido sportivo, organizzata dalla sezione del Tiro a segno nazionale di Negrar, in provincia di Verona: il Trs è un tipo di tiro più variegato rispetto al tiro accademico. Purtroppo, non è praticabile negli impianti del Tiro a segno nazionale di Reggio Emilia, a causa dell'inadeguatezza delle strutture. Una limitazione che impatta concretamente sulle possibilità di crescita dei tiratori e delle discipline emergenti. Ritengo che sarebbe realistico un progetto per ottimizzare e valorizzare la struttura esistente, iniziando dalla copertura totale dell’impianto a 25 metri, piuttosto che sognare improbabili strutture di nuova costruzione. Così facendo, si aumenterebbero esponenzialmente, tanto la fruibilità dell’impianto per i tiratori amatoriali e sportivi, quanto per i frequentatori cosiddetti “obbligati”, cioè coloro che svolgono servizi armati istituzionali (polizie locali) o privati (guardie giurate). Il tutto sarebbe realizzabile con una spesa che mi sento di definire modesta, ottenendo due importanti risultati: la rivitalizzazione di uno storico impianto sportivo cittadino e l’eliminazione dell'inquinamento acustico percepito da alcuni abitanti del circondario”.
Lo stesso Casolari ha sottolineato il fatto che anche il candidato sindaco al comune montano di Vetto d'Enza (Re), Alberto Bizzocchi, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, è da sempre al fianco proprio di Casolari nella difesa dei legali possessori di armi, con un occhio di riguardo per la comunità dei cacciatori. Sempre in provincia, la coalizione di centrodestra che si presenta a Rolo, nella Bassa reggiana, ha come candidato sindaco Dario Moretti: armaiolo, presidente della sezione Urca provinciale e tiratore.
© RIPRODUZIONE RISERVATA