di Michele Cassano - 04 ottobre 2018

Al via il Mondiale di Para-Trap

A Lonato del Garda inizia oggi il programma che si concluderà sabato 6 ottobre. Obiettivo visibilità e spazio verso i Giochi Paralimpici

Dopo tanti esperimenti, prove e gare finalmente ci siamo: il primo Mondiale di Para-Trap può finalmente iniziare e l'Italia avrà l'onore di ospitarlo all'interno del poligono di Lonato del Garda (BS), sotto l’egida dell’IPC, Comitato Paralimpico Internazionale, attraverso il World Shooting Para Sport Committee​.

I tiratori, in rappresentanza di 16 nazioni diverse, che si impegneranno a sbriciolare piattelli sono già arrivati e stanno testando le pedane in vista delle competizioni iridate che si terranno fra il 5 e il 6 ottobre. Ovviamente non mancherà una folta pattuglia azzurra, guidata dal Commissario Tecnico Benedetto Barberini. “Dopo i successi ottenuti alla Coppa del Mondo della scorsa settimana a Chateauroux in Francia, ci apprestiamo ad affrontare questo Mondiale con l’intenzione di fare del nostro meglio.
Non voglio fare alcun tipo di previsione, ma posso assicurare che tutti i componenti della squadra si sono preparati al meglio e con la massima serietà per ottenere risultati”.

Ecco i convocati:
Oreste Lai, Davide Fedrigucci, Omar Radaelli per il comparto degli SG-S, ovvero tiratori su sedia a rotelle,
Francesco Nespeca, Paolo Bortolin di Maniago, Emilio Poli di Gavardo per gli SG-U, ovvero tiratori con disabilità agli arti superiori,
Saverio Cuciti, Alessandro Spagnoli, Raffaele Talamo per gli SG-L, ovvero tiratori con disabilità agli arti inferiori.

In gara nella classifica MQS, ovvero tiratori che devono acquisire esperienza internazionale, ci saranno anche Cosimo D’Oria, Giorgio Fazzari, Francesco Mereu, Mirko Cafaggi, Calogero Sansone e Antonino Ventre. “Per noi è davvero un grande piacere accogliere qui a Lonato i tiratori, i dirigenti e gli accompagnatori delle sedici nazioni in gara – ha commentato Emanuela Bonomi Croce, Vice Presidente della Fitav e madrina del progetto del Tiro a Volo Paralimpico – Negli ultimi undici anni abbiamo lavorato tanto con il Presidente Luciano Rossi e con i colleghi del Consiglio Federale per realizzare quello che era solo un sogno e che ora è una realtà. Il Para-Trap ha delle grandissime potenzialità e siamo certi che crescerà moltissimo nei prossimi anni. Per farlo dovfemo avere il sostegno delle Federazioni Internazionali che, ancora, non hanno colto a pieno la forza di questo progetto”.

Cerimonia di Apertura fissata per oggi alle h 17.00, alla quale presenzierà anche il presidente della FITAV e vicepresidente della ISSF Luciano Rossi.
Le gare avranno visibilità televisiva venendo trasmesse su Rai Sport.


Foto: FITAV

© RIPRODUZIONE RISERVATA