di Claudio Bigatti - 07 gennaio 2019

Mossberg ritorna alle pistole

In occasione del suo centesimo anniversario e ricordando gli inizi della sua attività, Mossberg lancia la nuova pistola Mc1 Sc calibro 9x19

L’americana Mossberg, certamente più nota per i suoi shotgun e successivamente anche per le carabine, a dispetto della gamma odierna debuttò nel 1919 proprio con una pistola per quanto inusuale: la Brownie, una Derringer a quattro colpi in calibro .22.
Prima di iniziare il progetto della sua semiautomatica, l’azienda ha analizzato bene i trend e le tecnologie del momento e, dopo tre anni di sviluppo, ecco la subcompatta monofilare Mc1 Sc in calibro 9x19 e “+P rated”.
L’allestimento segue quindi uno schema oggi classico ossia, striker operated e fusto in tecnopolimeri, la canna è lunga 86,3 millimetri (3,4 pollici) ed è realizzata, come il carrello, in acciaio inossidabile 416; la lunghezza complessiva è di 158,7 millimetri con altezza di 109,2 millimetri), il peso a vuoto è invece di 539 grammi. La Mc1 Sc è dotata di mire fisse con riferimenti a pallino su incastro a coda di rondine, tutti gli spigoli sono opportunamente arrotondati ed ha spessore di soli 26 millimetri, in modo da essere perfettamente adatta al porto occulto. La pistola viene fornita con due caricatori: uno con fondo piatto della capacità di 6 colpi e uno con pad della capacità di 7 colpi, entrambi sono realizzati i polimero trasparente in modo da verificare al volo i colpi all’interno; una particolarità della Mossberg Mc1 Sc poi, è che è compatibile con i caricatori della Glock 43.
Interessante per quanto strano è il sistema “Sts -Safe takedown system” brevettato dalla Mossberg, sistema che non prevede per lo smontaggio dell’arma, pressione e scatto sul grilletto per l’inertizzazione della molla del percussore. Nella Mc1 Sc bisogna, infatti, prima arretrare il carrello e bloccarlo, subito dopo premere e far scivolare in basso il tappo di chiusura e riportare avanti gentilmente il carrello, a questo punto è possibile estrarre completamente il gruppo di percussione dall’interno e procedere con lo smontaggio.
La versione standard è dotata di unica sicura al grilletto ma è opzionalmente disponibile anche con sicura a traversino sul lato sinistro, completano la serie altri tre modelli: Truglo Tritium Pro night sights con mire luminescenti, Viridian E-Series red laser con puntatore incorporato (foto sotto) e Centennial limited edition addirittura con particolari placcati in oro. Il prezzo al pubblico negli Usa del modello standard, si aggira intorno ai 425 dollari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA