22 gennaio 2020

La marcia per difendere le armi

A Richmond manifestazione con 22 mila cittadini armati per protestare contro nuove leggi per limitare l'uso e l'acquisto di armi proposte dai democratici statunitensi

A Richmond, capitale della Virginia, 22mila cittadini legalmente armati hanno partecipato lunedì 20 gennaio a una manifestazione indetta per protestare contro l’introduzione da parte del governo dello stato di limitazioni al possesso e all’uso delle armi: i democratici, che hanno la maggioranza al congresso e al senato della Virginia, hanno presentato un pacchetto di leggi che prevede di limitare gli acquisti personali a una pistola al mese, e permette alle amministrazioni delle singole città di vietare ai cittadini le armi all’interno di parchi ed edifici pubblici.

Nonostante le preoccupazioni del governatore democratico Ralph Northam, che aveva proclamato lo stato di emergenza vietando ai manifestanti di portare armi nella zona del campidoglio di Richmond dove ha sede il governo, la marcia si è svolta pacificamente. Hanno partecipato attivisti e gruppi pro gun, rivendicando il “il diritto di detenere e portare armi” sancito dal secondo emendamento della Costituzione americana. Si sono visti cartelli che inneggiavano al libero possesso delle armi e al fatto che le armi salvano le vite, altri che paragonavano Northam a Hitler, e ci sono stati molti cori a favore del presidente Donald Trump. Per garantire la sicurezza è stato creato un solo varco d’accesso al campidoglio e i partecipanti sono stati tutti controllati con un metal detector prima di accedervi. Qualcuno è rimasto a manifestare fuori dalla zona, e ha sfilato imbracciando le armi.

Dopo la manifestazione, Todd Gilbert, il capo dei repubblicani al parlamento della Virginia, si è complimentato con i partecipanti per l’assenza di disordini e scontri, e ha ripetuto che le nuove leggi non faranno niente per ridurre il crimine e danneggeranno solo i normali cittadini che posseggono un’arma. Northam, che ha già detto che firmerà le leggi sulle armi se saranno approvate anche dalla camera, ha diffuso un comunicato ringraziando per come si era svolta la manifestazione e dicendo che continuerà ad ascoltare le opinioni di tutti ma che continuerà a fare tutto quello che è in suo potere per tenere al sicuro la sua comunità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove