di Massimo Vallini - 15 marzo 2018

La Germania rallenta?

Iwa OutdoorClassics punta all’internazionalizzazione, aumenta espositori e padiglioni (11!), ma deve registrare 2 mila visitatori professionali in meno

La 45a edizione dell'Iwa OutdoorClassics, il salone internazionale della caccia e del tiro sportivo, dell'outdoor e degli equipaggiamenti nell'ambito della sicurezza civile e delle forze di ordine pubblico, chiude con un bilancio positivo dopo quattro intense giornate sugli 11 padiglioni (uno in più rispetto all’anno scorso): 1.558 espositori, sette in più rispetto all’anno scorso, e quasi 47.000 visitatori professionali dall'intero globo, 2 mila in meno rispetto al 2017, si sono incontrati all'evento highlight di settore tenutosi dal 9 al 12 marzo 2018 al Centro esposizioni Norimberga (i dati sono certificati da Fkm, la Società per il controllo volontario dei dati sulle fiere e sulle esposizioni).
Espositori da quasi 60 Paesi e un pubblico professionale proveniente da circa 130 Paesi hanno reso la 45a Iwa OutdoorClassics ancora più internazionale dell'anno precedente. Soltanto dall'area di lingua tedesca si è riscontrata un'affluenza leggermente più contenuta dovuta a una situazione del mercato nazionale piuttosto stagnante: quest'anno otto espositori su dieci e approssimativamente due terzi dei visitatori professionali hanno raggiunto Norimberga da Paesi diversi dalla Germania.
Gli espositori hanno apprezzato anche l'alta qualità del pubblico: nove operatori su dieci erano coinvolti nelle decisioni inerenti gli acquisti della propria azienda. Dal canto loro, pressoché l'85% dei visitatori si è dichiarato soddisfatto o molto soddisfatto dell'offerta espositiva.
Buon successo anche per Enforce Tac, la fiera del law enforcement che si è tenuta nei due giorni precedenti Iwa, il 7 e l’8 marzo, ha raccolto 242 espositori e più di 3.500 visitatori professionali (rispettivamente 214 e 3.810 l’anno scorso).
La prossima edizione dell'Iwa OutdoorClassics si svolgerà da venerdì 8 marzo a lunedì 11 marzo 2019 sempre al Centro esposizioni Norimberga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA