Che bravi gli alter ego!

Al poligono di Arcisate, la gara a coppie tra i campioni del Beretta shooting team insieme con i quattro "praticanti" selezionati da Armi e Tiro. All’alter ego Alessandro Spinelli, con Roberto Vezzoli, la 92X Centurion riservata al vincitore del contest

1/7

Da sinistra: Massimo Vallini, direttore di Armi e Tiro; Giovanni Prandini, ingegnere della Beretta; Alessandro Spinelli, "alter ego" che si è aggiudicato la Beretta 92X Centurion; Roberto Vezzoli, suo compagno di squadra.  

Missione compiuta! L’operazione Alter ego, organizzata da Armi e Tiro in collaborazione con Beretta e il Beretta shooting team, si è conclusa! Una divertente giornata sul campo di tiro del Defense360° Formazione ad Arcisate (Va), che nelle tre giornate precedenti aveva ospitato il Campionato europeo Idpa. E proprio in 3 dei 14 stage su cui si erano sfidati i più forti specialisti europei del tiro difensivo si è svolta la sfida tra i quattro campioni del Beretta shooting team insieme ai quattro alter ego, selezionati dalla redazione di Armi e Tiro tra gli oltre cinquanta che hanno partecipato al contest dedicato sul nostro sito armietiro.it.

Manuele Avoledo, Edoardo Buticchi, Ilaria Giunchiglia e Roberto Vezzoli, dopo le fatiche, e gli allori, dell’Europeo, si sono così messi a disposizione dei 4 praticanti prescelti, Luigi Di Gennaro, Federico Dinelli, Sara Massobrio e Alessandro Spinelli, e con loro hanno dato vita a una gara all’insegna del divertimento, ma comunque tirata fino all’ultimo colpo. Tre esercizi con tre, diverse pistole Beretta, gli stessi esemplari utilizzati nella gara dell'Europeo: la Apx Centurion (Ccp division), la Apx Combat con red doit (Co division) e la 92X Centurion (Ssp division).

Ad aggiudicarsi il successo finale è stata la coppia Vezzoli-Spinelli e, grazie al successo, il giovane “alter ego” si è portato a casa una Beretta 92X Centurion messa in palio da Beretta. Pochi decimi di differenza hanno diviso Avoledo-Di Gennaro, secondi, da Buticchi-Dinelli. Bravissime anche Ilaria Giunchiglia e Sara Massobrio, la coppia Lady che trascinata dalla campionessa umbra non ha affatto sfigurato.

Alla consegna della pistola Beretta al vincitore erano presenti, oltre al direttore di Armi e Tiro, Massimo Vallini, anche Giovanni Prandini, ingegnere di Fabbrica d’armi Pietro Beretta che segue la progettazione delle pistole sportive, e Diego Silvestri, padrone di casa e match director dell’Idpa European championship.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove