di Michele Cassano - 02 September 2018

Russia e Cina cominciano con i Mixed team

Le due superpotenze iniziano al meglio l'avventura facendo subito incetta di medaglie

Erano le formazioni più attese e non hanno tradito. La 52esima edizione dei Mondiali di tiro, in corso di svolgimento a Changwon, si apre sotto il segno di Russia e Cina che nei Mixed Team ad aria compressa da 10m di pistola e carabina si aggiudicano i concorsi riempiendo anche molti degli altri gradini del podio disponibili.

Artem Chernousov e Vitalina Batsarashkina si sono imposti nel contest di pistola totalizzando 488,1 punti dominando una competizione dove la coppia cinese formata da Meng Yi Wang e Qian Wang, in rappresentanza della Cina, si sono piazzati al secondo posto per effetto dei 480,2 punti raccolti; mentre sul terzo gradino del podio sono saliti gli esperti ucraini Oleh Omelchuk e Olena Kostevych, bravi a totalizzare 416, 7 punti.
Lontana invece la coppia azzurra, formata da Giuseppe Giordano e Rebecca Lesti, che ha terminato la sua prova in 38esima posizione.

Doppietta cinese invece, nella gara di carabina: Haorang Yang e Rouzhu Zhang ottenendo 500,9 punti l'hanno spuntata al termine di un testa a testa serratissimo con i connazionali Buhan Song e Mingyang Wu, i quali si sono "fermati" a 500,6. Un duello che ha entusiasmato il pubblico presente presente al poligono e a cui ha assistito anche la coppia russa costituta da Vladimir Maslennikov e Anastasiia Galashina, forte del bronzo vinto in precedenza con la quota finale di 434,2 punti.
Anche qui, poco in palla i binomi tricolore: 26esimi Petra Zubasing-Lorenzo Bacci, 36esimi Riccardo Armiraglio-Martina Ziviani.

Per Russia e Cina, va ricordato infine, che sono arrivati i primi due pass olimpici dal tiro a segno in ottica Tokyo 2020.

Foto: ISSF / Zangirolami

© RIPRODUZIONE RISERVATA