Savage punta sul .300 Prc

Il noto produttore statunitense di carabine punta sul nuovo calibro Hornady per prestazioni straordinarie nel tiro a lunga distanza

Savage ha deciso di introdurre il .300 Prc tra le camerature disponibili per quattro modelli di carabine nel proprio catalogo, dedicate al tiro a lunga distanza. Si tratta dei modelli 110 Long range hunter (con canna di 26 pollici), 110 Precision (con canna di 24 pollici), 110 Elite precision (con canna di 30 pollici) e 110 Hs Precision (con canna di 26 pollici).

“Quando il dipartimento della difesa ha iniziato a cercare una cartuccia sniper a lunga distanza che fornisce risultati costanti, minor rinculo e vampa, il .300 Prc di Hornady ha conquistato consensi”, ha commentato Jessica Traglia, brand manager di Savage, “adesso Savage ha camerato numerose versioni delle proprie carabine in questo calibro straordinario. E d’altronde non c’è piattaforma più indicata per questo calibro di Savage, grazie allo scatto Accutrigger, ai nuovi AccuStock, alla possibilità di regolare con precisione l’head space in fase di produzione, alle canne bottonate e alla testina otturatore flottante. Ciò consente di esprimere l’elevato potenziale del calibro, che consente di spingere le palle più pesanti in calibro .30 con elevato coefficiente balistico in un bossolo non cinturato e progettato per propellenti di nuova generazione, stabili al variare delle temperature. La spalla con angolo di 30 gradi consente un allineamento stabile in camera, il bossolo senza cintura garantisce una alimentazione affidabile”.

I prodotti Savage sono distribuiti in Italia da Bignami.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove