di Claudio Bigatti - 19 novembre 2019

La Rm277 di General Dynamics e Beretta sbarca a Parigi

Dopo l’apparizione all’Ausa di Washington, la futuristica Ngsw giunge in Europa: direttamente dallo stand Beretta qualche dettaglio in più…

La Ngsw–Next generation squad weapon (Arma di squadra di prossima generazione) dovrà sostituire in un congruo numero le Lmg M249 (Ngsw-Ar) e gli assault rifle M4 (Ngsw-R nella foto di apertura) in 5,56x45 destinate alle Brigade combat teams (forze di prima linea) americane. Ricordiamo che al momento sono tre le aziende selezionate come prime finaliste per questo programma: oltre a General Dynamics–Beretta con True velocity, vi sono anche Aai Textron systems–Heckler & Koch con Olin Winchester e la Sig Sauer Inc.

La proposta “italo-americana” denominata Rm277 spicca tra le altre concorrenti per la conformazione bull-pup adottata per entrambe le sue varianti. Le differenze tra la Ngsw-Ar (versione Lmg) e la Ngsw-R (assault rifle) sono in effetti minime: entrambe adottano un nuovo sistema di funzionamento a gas e corto rinculo definito dall’azienda gas-assisted recoil operation, identico moderatore di suono della Delta pi (con design interno flow-through ossia, privo di deflettori tradizionali), entrambe hanno comandi ambidestri, manetta di armamento reversibile sui lati e speciali caricatori polimerici della capacità di 30 colpi.

La versione Lmg o Ngsw-Ar (mitragliatrice leggera nella foto sotto), si differenzia per una canna poco più lunga fluted e per un bipiede ripiegabile sotto l’astina paramano. Nella parte superiore del fusto si evidenzia una lunga slitta MilStd 1913 e sui fianchi attacchi M-lok per il montaggio di ulteriori tratti di slitte.

La munizione .277 Tvcm (ultima foto sotto), sviluppata dalla americana True velocity, ha bossolo ibrido polimero-metallo: il corpo del bossolo è in polimero e va ad abbracciare inferiormente un fondello metallico lasciando esposto il solo rim della cartuccia. Il diametro della palla .277 Tvcm è il 6,8 millimetri scelto dall’Us army per il programma Ngsw. Particolare interessante è che il bossolo è praticamente privo di colletto e dotato di una spalla appena accennata. Ricordiamo ancora che, secondo i desiderata del programma, le prestazioni della nuova munizione 6,8 dovrebbero essere prossime a quelle di un .270 Wsm.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove