di Claudio Bigatti - 16 novembre 2019

Lo strano caso delle Dwx…

Novità per il 2020 dalla Dan Wesson: arriva la nuova serie Dwx, curioso connubio tra le 1911 dell’azienda e le pistole Cz!

Inizialmente pensata per il tiro sportivo, si è dimostrata da subito una idea vincente: accoppiare canna e slitta otturatrice delle DW 1911 all’impugnatura delle Cz 75 con la loro ergonomia e capacità interna: lo scatto è quello single action delle 1911 style e di conseguenza, altamente personalizzabile.

Due le versioni: Dwx 9 con canna di 5 pollici (127 millimetri) disponibile in 9x19 con capacità di ben 19 colpi (caricatori bifilari della Cz P-09/P-10 F) e Dwx 40 in .40 S&W con capacità di 15 colpi. Le Dwx inoltre, sono dotate di slitta Picatinny integrata, il peso dell’arma si aggira sui 1.220 grammi e la lunghezza complessiva è di 216 millimetri.

In pratica, abbiamo il carrello stile 1911 con tutti i suoi comandi familiari agli appassionati delle Government compreso scatto altamente customizzabile con in più, una canna bushless e lo smontaggio facilitato attraverso la leva di hold open, il tutto con l’ergonomica impugnatura e qui ad alta capacità, delle Cz 75.

La Dwx C (Compact) al momento solo in 9x19, sfrutta identiche soluzioni ma in un package più compatto, adotta infatti canna da 4 pollici (101,5 millimetri) con lunghezza complessiva di 189 millimetri ed un peso di 780 grammi a vuoto, la capacità è di 15 colpi (caricatori della Cz 75 Compact), la Dwx C tra l’altro, è resa disponibile a scelta con o senza rail Picatinny inferiore.

Le caratterizzazioni estetiche ed evidenti della Dwx sono mira regolabile e mirino con inserto in fibra ottica, grilletto scheletrato e guancette in alluminio di colore rosso vivo: più “discreta” invece la Dwx Conpact che ha guancette nere e solo il grilletto colorato in rosso vivo. Il prezzo: negli Usa costeranno 1.799 dollari indipendentemente dal modello…

L’antenata?

Un tentativo simile da parte di Cz e nientemeno che da Colt, venne realizzato intorno al 1998 come Colt Z40 e Cz 40-B ma con soluzione opposta ossia: fusto stile Colt 1911 ma con scatto e slitta stile Cz 75, solo in calibro .40 S&W. La Colt voleva all’epoca competere sul mercato con l’emergente calibro ma non aveva pronte soluzioni valide con scatto misto e decise di rivolgersi alla Cz: nacque così la Colt Z40 (prima foto sotto) con canna da 4,3 pollici (111 millimetri), fusto in lega leggera, 10 colpi in caricatore bifilare e scatto Dao con cresta del cane fresata. Tuttavia, la Colt interruppe la collaborazione e la distribuzione della Z40 già nel 1999.

La Cz invece, decise di proseguire la produzione della propria Cz40-B (seconda foto sotto) che venne ripresa nel 2001, unica differenza lo scatto misto Sa/Da con cane esterno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove