di Claudio Bigatti - 17 febbraio 2018

Una novità Smith & Wesson… appena concluso Shot Show

Non sono passate due settimane dalla chiusura di Shot Show che Smith & Wesson lancia una nuova pistola: certamente non è stata dimenticata nell’armadio, potrebbe trattarsi, invece, di una nuova strategia...

Spenti da poco i riflettori su Shot show, Smith & Wesson lancia a sorpresa una novità e non da poco: la M&P Shield 380 Ez. Si tratta di una nuova realizzazione in .380 auto, che si discosta esteticamente e meccanicamente dalle Shield con cui dovrebbe essere apparentata. L’azienda specifica che è stata ideata per poter essere operata facilmente da chiunque e con questo si sottintende chi abbia una qualsiasi imparità di forza nelle mani, indipendentemente dal genere: la M&P Shield 380 Ez è stata concepita per richiedere una minima forza per azionare il carrello otturatore, poter introdurre più facilmente le cartucce nel caricatore monofilare da 8 colpi ed essere facile, anche, da pulire. Dimensionalmente è leggermente più grande delle versioni Shield M 2.0 9x19, impiega, infatti, canna lunga 93 millimetri (3,67 pollici) contro i 79 millimetri (3,1 pollici) della versione in calibro maggiore, pesa a vuoto 524 grammi.
Il carrello, per agevolare ulteriormente la presa e l’azionamento, ha due alette leggermente rilevate alla fine degli intagli di presa e i fianchi del carrello, appaiono più scavati, l’azienda specifica che per agevolare l’armamento si è trovato il giusto compromesso di forza per la molla di recupero. Lo scatto: dipartita dallo schema Shield M 2.0 (striker fire) in favore di un “internal hammer” o cane interno, ma non si capisce di che precisa tipologia si tratti (il manuale non è ancora on-line...). Il grilletto, tuttavia, non è di tipo articolato con sicura integrata ma compare viceversa una vistosa sicura dorsale: non solo, nel dubbio, è disponibile anche la versione con sicura esterna sul fusto. È presente inoltre, superiormente sul carrello e dietro la finestra di espulsione, un avviso a leva sia visivo sia tattile di colpo in camera. Dello scatto viene detto che è leggero (4,5 libbre) e dotato di reset udibile. Il fusto è sempre di costruzione polimerica e con slitta Picatinny nel dust cover, l’azienda specifica inoltre che per lo smontaggio non è necessario premere il grilletto. Il caricatore metallico è dotato di pulsantini sull’elevatore per agevolare l’inserzione dei colpi, similarmente a certi caricatori delle calibro .22 lr. Il costo della M&P Shield 380 Ez negli Usa è di 399 dollari: 80 dollari meno della Shield 9x19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA