di Claudio Bigatti - 13 gennaio 2016

L’M4 “economico” di Colt

È in pratica un M4 ridotto all’osso, con forniture standard, guida Picatinny sul fusto ma privo di forward assist, sportellino para polvere e mira posteriore a un prezzo però, decisamente concorrenziale negli Usa: 699 dollari al pubblico

L’m4 “economico” di colt

La Colt, mentre sta ancora cercando di uscire dal guado del Chapter 11 (legge fallimentare statunitense, che consente alle imprese una ristrutturazione straordinaria, a seguito di  gravi dissesti finanziari), lancia comunque una sfida, al ribasso, per il 2016: il Colt Expanse M4.

È in pratica un M4 ridotto all’osso, con forniture standard, guida Picatinny sul fusto ma privo di forward assist, sportellino para polvere e mira posteriore a un prezzo però, decisamente concorrenziale negli Usa: 699 dollari al pubblico… che significano poi a seconda dei distributori ed armerie, ancora parecchie decine di dollari in meno.

L’attacco è diretto chiaramente ai concorrenti produttori di cloni M4 a basso costo come Smith & Wesson (S&W Sport II, 739 dollari) e Ruger (Ar-556, 799 dollari) i quali però, possono vantare qualche accessorio in più. Questo innescherà certamente una tendenza “virtuosa” al ribasso presso altri produttori e ne beneficeranno soprattutto i tiratori americani, purtroppo meno quelli europei: il dollaro infatti si sta pericolosamente avvicinando alla “parità” con l’euro (le quotazioni di oggi vedono 1 euro = 1,07 dollari…). (Claudio Bigatti)

© RIPRODUZIONE RISERVATA