02 October 2018

Il saluto del senatore Candura al National

Visita a sorpresa al poligono di Valeggio sul Mincio, ove si stava disputando il National Fitds, del senatore appassionato di armi di tiro

Il saluto del senatore Candura al National
Il senatore Massimo Candura. Alle sue spalle, da destra: Eugenio Fasulo, Antonio Perrone e Fabrizio Pesce.

Dopo i saluti social ai tiratori impegnati nel National Fitds del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in diretta Facebook da Latina insieme alla senatrice Cinzia Bonfrisco, è stata la volta del senatore della Lega, Massimo Candura, che nel poligono di Valeggio sul Mincio (Vr) è andato di persona, per vedere all’opera il meglio del panorama italiano nel Tiro dinamico con arma corta. Il senatore Candura, che non ha mai nascosto la sua passione per le armi e per il Tiro a segno e che nei giorni scorsi ha ricevuto la “tessera d’oro” dal presidente del Tsn di Treviso, poligono che frequenta abitualmente, ha voluto rivolgere un saluto ai presenti. Poi, accompagnato dal presidente della Fitds, Antonio Perrone, e dal vice, Eugenio Fasulo, si è intrattenuto nell’area relax dell’impianto multi disciplinare in provincia di Verona.
Il “gesto” del senatore trevigiano assume un significato davvero importante, in vista soprattutto del più volte annunciato regolamento sui campi di tiro privati, le cui bozze elaborate in passato avevano visto il Tiro dinamico duramente penalizzato. La speranza di tutti gli appassionati delle varie specialità del tiro action è che i mai sopiti intenti punitivi dei tecnici del ministero dell’Interno siano neutralizzati da politici che, anche in occasione del decreto di recepimento della direttiva europea, hanno confermato di avere a cuore il destino del mondo delle armi e del tiro sportivo in tutte le sue forme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA