di Massimo Vallini - 30 dicembre 2018

Buon 2019 a tutti!

Ecco alcune avvertenze: se bevete appena un po’ di più, non guidate; fuochi d’artificio solo se legali e in sicurezza; attenzione alle ordinanze comunali. Novità di quest’anno: non portate le bombolette di capsicum… Piazze di molte città italiane quasi “blindate”

Noi lo sappiamo bene. Occhio ai festeggiamenti! Proprio quando la festa per eccellenza si avvicina, è opportuna una riflessione tra gli appassionati di armi. Occorre evitare gli eccessi perché potrebbero costare la licenza di porto d’armi. Se bevete appena un po’ di più, per esempio, evitate di guidare.
Facciamo gli scongiuri e cerchiamo di festeggiare alla grande in totale sicurezza. Vanno bene i fuochi d’artificio, a patto che siano quelli consentiti e che ad accenderli sia una persona adulta ed esperta. I consigli della polizia di Stato sul tema sono basilari: usare i fuochi d’artificio all’aperto, lontano dalle persone e da materiale infiammabile; ripararsi in un posto sicuro quando qualcuno usa i fuochi d’artificio; non provare a riaccendere un fuoco d’artificio se questo non si è avviato immediatamente e, allo stesso modo, non raccogliere i fuochi inesplosi trovati per la strada; le candeline o le stelline si possono usare anche in casa ma vanno tenute lontano da tutti gli oggetti infiammabili e dalle persone.
Per esigenze di contrasto al terrorismo, ma anche per evitare il ripetersi di fatti anche recenti (come Torino o Corinaldo) il Capodanno italiano 2019 vedrà il divieto di utilizzare bottiglie e contenitori di vetro, ma anche lo stop alle bombolette spray al peperoncino in tutte le grandi città. Unica eccezione Roma, dove (a nostro parere saggiamente) si è deciso di non bloccare questo ausilio perché utilizzato dalle donne in caso di aggressione. Per petardi e fuochi d’artificio, così come per la vendita di alcolici, dipenderà tutto dalle ordinanze comunali: attenzione alle multe!
Il Capodanno a Roma sarà supersicuro
: unità speciali antiterrorismo, artificieri e aree controllate con appositi metal detector. Le forze dell’ordine adotteranno modelli operativi che vanno dall'impiego di reparti specializzati nella gestione di "dinamica di folla", a squadre di cinofili anti esplosivo che opereranno in sinergia con gli artificieri, a pattuglie appiedate in uniforme, ad agenti in bicicletta nelle zone di medio affollamento, alle pattuglie a cavallo nelle aree verdi. Nella Capitale il Circo Massimo sarà transennato e con ingressi controllati ai varchi, come nelle piazze delle altri grandi città. Ovunque controlli anti-terrorismo con posti di blocco fissi e pattuglie sul territorio.
A Milano in piazza Duomo sarà in vigore il divieto di uso e possesso di petardi e fuochi d’artificio. Il comune invita a non portare con sé borse e zaini per velocizzare i controlli. Nelle altre zone della città l’uso di petardi e fuochi è invece ammesso nel rispetto delle norme.
A tutti voi vanno i nostri migliori auguri per un sicuro, piacevole e sereno Capodanno! Buon 2019!

© RIPRODUZIONE RISERVATA