Grande pubblico a Marcianise

8 aprile 2018
Grande pubblico a Marcianise
Debutto positivo per la manifestazione organizzata da Italian exhibition group al Centro Il Tarì

L’attesa per il debutto a Marcianise di Hunting show Sud ha trovato risposta e tanti appassionati sin dalla mattina sono accorsi al Centro Il Tarì, dove s’è avviata la manifestazione, aperta al pubblico, dedicata alla caccia e al tiro sportivo organizzata da Italian exhibition group.
Hunting show Sud è l’occasione per gli appassionati di caccia e tiro sportivo delle regioni del Sud Italia di prendere visione delle ultime creazioni di un’industria italiana leader al mondo, presente a Marcianise con 80 espositori.
La passione per la caccia è molto diffusa in Campania con i suoi circa 40.000 i cacciatori.
Al taglio del nastro, Vincenzo Giannotti, presidente Il Tarì ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di aver dimostrato come un centro orafo d’eccellenza possa trasformarsi, grazie alla collaborazione con un partner prestigioso come Ieg, in un quartiere fieristico. Hunting show Sud esprime una passione diffusa, aggrega persone amanti della natura e offre una vetrina al business di grandi aziende. Ci sono tutte le premesse per un potente sviluppo”. Giovanni Zannini, consigliere della regione Campania: “Questa manifestazione riunisce marchi prestigiosi e internazionali dell’industria armiera italiana e in un contesto come Il Tarì rappresenta un progetto fieristico degno di attenzione. Lavoreremo insieme affinché la Regione possa contribuire allo sviluppo di Hunting show Sud”. Corrado Facco, managing director Italian exhibition Group: “Siamo molto soddisfatti per il debutto di un progetto fieristico che serve le regioni del Centro e Sud d’Italia, dove la passione per la caccia e il tiro sportivo ha una radicata tradizione e dove mancava un appuntamento con questo profilo. Vedere tanta gente già dalle prime ore di apertura ci conferma sulla bontà del progetto, che si aggiunge a Hit Show, ogni anno alla Fiera di Vicenza e manifestazione fra le prime in Europa per la filiera. La convinzione delle imprese, il supporto delle Associazioni e la preziosa collaborazione con Il Tarì ci stimolano a ulteriore impegno per lo sviluppo di Hunting Show Sud”. Antonello Velardi, sindaco di Marcianise: “Il Tarì dimostra la sua capacità attrattiva per manifestazioni fieristiche. In questo caso si tratta di una manifestazione dalla connotazione precisa, fortemente identitaria, che certamente contribuisce a diffondere la conoscenza di luoghi e territori. La partnership organizzativa con Ieg offre opportunità importanti e questo primo passo è di straordinaria importanza”.
Nella giornata inaugurale di Hunting show Sud è intervenuto anche il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca: “È un evento di grande rilievo, utile a evidenziare quanta tradizione, economia e tecnologia ci siano intorno al mondo della caccia e del tiro sportivo. È un’immagine nuova alla quale abituarsi. C’è tanta ricerca alle spalle di questi prodotti, penso anche alle ottiche, ai tessuti e quanto ruota intorno alle armi da caccia. Sono convinto questa sia una concezione sana della caccia, compatibile con la difesa e la valorizzazione della natura, che deve prevalere sugli ideologismi che talora affiorano. La natura vive di equilibri e chi esercita la caccia con la passione e nel rispetto delle regole vi contribuisce
Anche oggi per gli appassionati di caccia e tiro sportivo ci sarà la possibilità di provare i nuovi modelli presentati da Benelli, Franchi e Rizzini all’interno delle otto linee di tiro allestite, raggiungibili con un transfer a 500 mt dall’esposizione. Al Tarì anche un’ampia area dove acquistare accessori e abbigliamento specializzato.
Successo per i Falconieri del Re: falchi, poiane e gufi sono in mostra e volano liberi in cielo, mostrando la loro eleganza e descritti dagli esperti con sessioni didattiche. Il Team dei Falconieri del Re favorisce i voli acrobatici dei rapaci e ne comunica la conoscenza approfondita, oltre al rapporto che l'uomo riesce a costruire con essi, per la più antica e nobile delle forme di caccia. Una disciplina nata e sviluppata proprio in terra del sud, dove nel XIII secolo l’imperatore Federico II compose il “De arte venandi cum avibus”, un vero e proprio trattato di falconeria. Le performance sono in programma alle 11 e alle 15.
Prosegue anche l’attività dedicata ai cani da caccia e al loro addestramento. Retrieverschool, centro specializzato per i cani da riporto e da cerca, propone spettacolari ed educative dimostrazioni di destrezza nel riporto, nella ricerca e nell'obbedienza accanto al cacciatore. Labrador Retriever, Golden Retriever e Springer Spaniel sono cani da sempre protagonisti accanto all'uomo in numerose azioni venatorie. Le dimostrazioni sono a cura di Angelo Zoccali e Carmela di Nardo.

Grande pubblico a Marcianise
© RIPRODUZIONE RISERVATA