Shield aggiorna il red dot Rms

Shield sights presenta il nuovo micro red dot Rms2. Cosa cambia?

Shield sights (importata da Tfc) ha appena presentato l’Rms2, una versione riveduta e corretta del popolare micro red dot Rms. Con questo nuovo modello l’azienda inglese ha voluto migliorare notevolmente la resistenza dell’ottica: i contatti della batteria sono stati migliorati, il telaio in alluminio che circonda la lente è stato irrobustito e i componenti elettronici sono stati aggiornati. Sempre per migliorare l’affidabilità, Shield ha deciso di spostare il vano batteria sotto il corpo dell'ottica, quindi non sarà più possibile sostituire la batteria senza rimuovere il punto rosso dall’arma; l’azienda ci tiene comunque a sottolineare che il punto d’impatto dei colpi non dovrebbe subire variazioni significative quando l’ottica viene smontata e rimontata.
L’Rms2 è disponibile in due versioni: una con lente in polimero rivestito di vetro, più resistente agli urti, e l’altra con lente completamente in vetro, più resistente ai graffi.

Lo Shield Rms2.

Vediamo le specifiche tecniche:

  • Dimensioni punto rosso: 4 oppure 8 Moa a seconda del modello
  • Regolazione luminosità: automatica
  • Batteria: una Cr2032
  • Autonomia: da uno a tre anni a seconda della luminosità
  • Lunghezza: 42 mm
  • Larghezza: 25 mm
  • Altezza: 23 mm
  • Colore: nero
  • Peso: 17,5 grammi
  • Prezzo: 360 sterline, tasse escluse, per il modello con lente in vetro

Una foto dello Shield Rms originale. Il vassoietto estraibile permette di sostituire la batteria senza dover rimuovere l'ottica dall'arma. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Le ultime prove