03 giugno 2019

Italia tutto d’oro nella Fossa universale

Al Campionato europeo, la nazionale italiana ha conquistato 5 dei 6 titoli a squadre, oltre a due ori, due argenti e un bronzo nelle gare individuali. A luglio, in Francia, il Campionato del mondo e la finale della Coppa del mondo

Gli azzurri della Fossa universale, sulle pedane slovene dello Shooting center Gaj di Maribor, dove si sono disputate le gare valide per il Campionato europeo 2019, si sono fatti onore. Da sempre, tra i big della specialità delle “cinque macchine”, i nostri nazionali, capitanati dal commissario tecnico e tiratore di vaglia, Sandro Polsinelli, hanno conquistato 5 dei 6 titoli continentali a squadre, ai quali va aggiunto anche un argento. A livello individuale, l’Italia della Fossa universale torna a casa con 2 titoli continentali, 2 argenti e altrettante medaglie di bronzo a completare il quadro.
Tra i titoli da sottolineare, quello vinto dal Master di Novate Milanese, del Tav Belvedere di Uboldo (Va), Marco Vaccari che ha concesso il bis al titolo conquistato nel 2018 a Sarlospusza in Ungheria. Una gran bella prova, quella di Marco Vaccari, che ha dimostrato di essere una spanna sopra tutti gli altri Master in gara in questo podio tutto italiano, conquistando il suo secondo titolo Europeo di fila con lo score di 184/200, ben davanti al ligure Giorgio Ravera, argento con il punteggio di 178/200 e al riminese Roberto Nanni, altro azzurro di chiara fama, a cui è andato il bronzo con 177/200. Per la cronaca, anche il quarto posto parla italiano con il pisano Giuliano Fabbri.
L’altro titolo continentale vinto dagli azzurri porta la firma del giovane Junior vicentino di Schio Andrea Trabucco, delle Fiamme oro, con il punteggio di 186/200+24/25. Per i nostri tiratori, anche i titoli europei a squadre delle Lady con il punteggio totale di 545/600, grazie alla giovane bergamasca di Costa Volpino del Trap Concaverde Rachele Amighetti (183/200) e alla varesina di Sangiano Daniela Mazzocchi del Tav Belvedere di Uboldo con il personale di 182/200; a completare la squadra azzurra, la ligure di origine, ma bresciana di adozione e di lunga militanza in pedana, Bianca Revello (Tav Delle Alpi) con 180/200. Ancora 2 tiratori affiliati alla Fitav Lombardia sul tetto d’Europa a squadre tra i Veterani (556/600): il bresciano Palmiro Menoni (183/200) e Gildo Grondona (181/200), entrambi del Trap Concaverde. A completare il team azzurro dei Veterani, il pluri medagliato veneziano del Tav La Fattoria Lionello Masiero, che ha chiuso la prova con 192/200.
Di grande valore, anche l’argento a squadre dei Senior (565/600) dell’Italia con i già iridati Graziano Borlini (190/200) del Tav Pezzaioli ​e Franco Sozzani del Tav Eurotrap. Con loro in squadra, anche il ternano Corrado Pontecorvi con 187/200.
Il prossimo grande appuntamento con la Fossa Universale è in programma a Ychoux, in Francia, quando dal 15 al 18 luglio si disputerà sia la prova unica del Campionato mondiale sia la finale di Coppa del Mondo.

I risultati
Individuali
Master: 1) Marco Vaccari 184/200; 2) Giorgio Ravera 178; 3) Roberto Nanni 177. Junior: 1) Andrea Trabucco 186/200+24/25; 2) Thomas Agez 186+22; 3) Ryan Askem 185+24+1. Open: Edward Ling 196/200; 2) Mario Lopez Fuentes 195; 3) Rod Gould 194. Super Veterani: 1) Kevin Borley 194/200; 2) Lionello Masiero 192; 3) Joel Girard 189. Senior: 1) Jean Louis Saint-Romain 193/200; 2) parimerito) Philippe Longuepee, David Lloid e Fernando Dinis 191. Ladies: 1) Caroline Arnaudeix 186/200; 2) Stephanie Neau 184; 3) Rachele Amighetti 183.
A squadre
Ladies: 1) Italia (Amighetti, Mazzocchi, Revello) 545/600; 2) Francia 542; 3) Inghilterra 513. Veterani: 1) Italia (Masiero, Menoni, Grondona) 556/600; 2) Inghilterra 553; 3) Francia 541. Junior: 1) Italia (Trabucco, Rizzetto, Marcello) 550/600; 2) Francia 549; 3) Inghilterra 542. Man: 1) Italia (Fabbri, Camisotti, Ansalone) 578/600; 2) Inghilterra 574; 3) Repubblica Ceca 572. Senior: 1) Francia 567/600; 2) Italia (Borlini, Sozzani, Pontecorvi) 565; 3) Inghilterra 555.

© RIPRODUZIONE RISERVATA