10 March 2018

I “tattici” di Kahles

Due nuovi cannocchiali di puntamento tra cui il K525 5-25x56 con reticoli illuminati sul primo piano focale. Novità anche nel gruppo delle torrette
I “tattici” di Kahles

L’austriaca Kahles rafforza ancora di più la sua già qualificata presenza nel settore delle ottiche tattiche con due nuovi modelli: il K318 3,5-18x50 e il fratello maggiore K525 5-25x56 (nella foto). Progettati per il tiro alle lunghe distanze, adottano un tubo del diametro di 34 mm e il reticolo è ricavato sul primo piano focale. Particolari due delle soluzioni adottate dai tecnici austriaci: la prima è la ghiera per la regolazione del parallasse (da 20 metri all’infinito), ricavata alla base della torretta per la regolazione dell’altezza; la seconda è la torretta di regolazione della derivazione posta sul lato sinistro del cannocchiale e non a destra, come consuetudine, questo per consentire al tiratore di agire più comodamente con la mano sinistra senza abbandonare la presa con la mano destra sull’impugnatura.
Ben 5 i reticoli disponibili, tutti illuminati: Skmr3, Skmr e Moak, ai quali si aggiungeranno anche i nuovi Msr2/Ki e Mil4+.
Il K525 pesa 970 grammi e ha regolazioni a click sia in moa (1/4) sia in mil (0,1 a 100 metri). Sarà disponibile nelle armerie a partire da agosto e costerà 3.300 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA