Alla ricerca della... media

18 maggio 2017
di Claudio Bigatti
Alla ricerca della... media
l’Us Marine corp e il Socom cercano una nuova mitragliatrice “media” leggera camerata in .338 Norma magnum. Al momento, lo stato dell'arte è...

L’Us Marine corp e il Socom cercano una nuova mitragliatrice “media” leggera camerata in .338 Norma magnum. I due corpi hanno emesso una richiesta di informazioni congiunta riguardo a una nuova figura degli armamenti leggeri: la Lwmmg (Lightweight medium machine gun), prendendo in prestito la definizione direttamente dalla General dynamics Gd-Ots - Lwmmg che attualmente, è l’unica mitragliatrice in questo calibro. Una richiesta di informazioni non è un bando di gara (anche se nella richiesta si parla di 5.000 armi…) ma piuttosto un giro d’orientamento rivolto alle aziende, sullo stato dell’arte e se esiste una tale arma con specifiche caratteristiche tra cui: munizionamento con bossolo in polimeri (si suppone si intenda “ibrido” polimero/metalli come le munizioni .50 Bmg in uso presso il Socom), peso a vuoto inferiore a 10.886 grammi con canna di 24 pollici, rateo di fuoco tra i 500 e i 600 colpi minuto, compatibilità con i supporti per mitragliatrici M240B/C, dotata di treppiede ultraleggero, rapida intercambiabilità tra canne con moderatore e senza, gittata utile di 2.000 metri contro bersagli d’area e veicoli. Non si può fare a meno di notare che le caratteristiche richieste sono “esattamente” quelle della Gd-Ots – Lwmmg.
La nuova mitragliatrice, oltre a capovolgere il tanto discusso overmatch a favore degli opponenti nelle guerre asimmetriche e non solo, grazie a una gittata notevolmente superiore ai vari 7,62 andrebbe anche a sostituire le Browning M2 in calibro .50 su alcuni veicoli e natanti leggeri. Qualcuno infatti, ha iniziato a riferirsi alla Gd-Ots – Lwmmg come la Pkm killer definitiva.
Nonostante un peso simile o inferiore a molte mitragliatrici occidentali in 7,62, il .338 Norma magnum con palla da 300 grani impiegato nella nuova mitragliatrice media, offre una gittata utile di ben 1.700 metri contro bersagli puntiformi. La Gd-Ots –Lwmmg oltretutto, è mediamente più precisa alle lunghe distanze rispetto a una Gpmg in 7,62 o una Hmg in .50 perché pur utilizzando un sistema di funzionamento a sfruttamento del gas con pistone, impiega il sistema di ammortizzamento interno Short recoil impulse averaging brevettato dalla General Dynamics e precedentemente impiegato sulla Light weight machine gun Xm-806 in .50 Bmg: programma che fu poi cancellato. Non solo, recentemente la General Dynamics ha mostrato una versione ancora più leggera.
Come abbiamo riferito in precedenza poi, il Socom ha in programma un ennesimo nuovo fucile sniper denominato Asr – Advanced sniper rifle camerato anche per il .338 Norma magnum (oltre al 7,62x51 e .300 Norma magnum) per cui nel caso di una eventuale adozione della Lwmmg, vi sarebbe anche una certa comunanza nel munizionamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA