Obrist prepara il ricorso

Obrist prepara il ricorso

Dopo la sentenza del Tar del Lazio, che ha rigettato il suo ricorso, l'ex presidente dell'Uits, Ernfried Obrist, ha scritto una lettera con la quale critica la decisione assunta dalla giustizia amministrativa, lasciando aperta la porta all'appello al Consiglio di Stato

Storica sentenza del Consiglio di Stato sull’art. 43 Tulps

Storica sentenza del Consiglio di Stato sull’art. 43 Tulps

Il Consiglio di Stato torna a occuparsi dei motivi ostativi al rilascio del porto d'armi, "scardinando" uno dei più odiosi automatismi degli ultimi anni da parte delle questure

Sparare in aria (una volta tanto) non è una colpa

Sparare in aria (una volta tanto) non è una colpa

Il Consiglio di Stato ha accolto e rinviato al Tar una questione relativa alla revoca di un porto d'armi per tentato furto, introduzione di più persone nella proprietà privata e uso dell'arma per legittima difesa con colpo esploso in aria

Le guardie zoofile non potranno vigilare sulla caccia

Le guardie zoofile non potranno vigilare sulla caccia

Il Consiglio di Stato ha emanato pochi giorni fa una importante sentenza sui compiti delle guardie zoofile, sancendo che non potranno vigilare sulla caccia, né reprimere reati legati alla protezione di animali, fatta eccezione per i cosiddetti animali domestici

Uno spiraglio sui motivi ostativi

Uno spiraglio sui motivi ostativi

Il Consiglio di Stato è tornato a pronunciarsi sull’annosa questione dei motivi ostativi al rilascio o al rinnovo del porto d’armi, con una sentenza importante che mitiga i rigori che ormai da un paio di anni le questure hanno adottato come standard

Il Consiglio di Stato si pronuncia di nuovo su Porto d'armi e precedenti penali

Il Consiglio di Stato si pronuncia di nuovo su Porto d'armi e precedenti penali

Ieri, il Consiglio di Stato (terza sezione) ha emanato un’ordinanza che si schiera a favore della possibilità di ottenere autorizzazioni in materia di armi a chi abbia precedenti penali remoti e abbia avuto la riabilitazione

Il Consiglio di Stato sulla custodia delle armi

Il Consiglio di Stato sulla custodia delle armi

Può una cassetta con combinazione conservata dentro il comodino essere una misura adeguata per la custodia delle armi? Secondo il Consiglio di Stato...

Il Consiglio di Stato "riabilita" i possessori di armi!

Il Consiglio di Stato "riabilita" i possessori di armi!

Il Consiglio di Stato, con la recente sentenza del 29 gennaio 2015, n. 1072, ha ribaltato la precedente sentenza emessa il 16 luglio 2014 in tema di requisiti per la concessione o il diniego del Porto d’armi. Si tratta di una pronuncia fondamentale, visto quanto stava accadendo negli ultimi mesi

Nuova (pesante) tegola sull'Uits

Nuova (pesante) tegola sull'Uits

Nuova, pesantissima tegola giudiziaria per l'Uits: il Consiglio di Stato, infatti, ha confermato che l'Unione italiana Tiro a segno è a tutti gli effetti da considerarsi quale ente pubblico e, di conseguenza, è assoggettato agli oneri della finanza pubblica. Dalla sentenza (che vi alleghiamo), si evince che l'Unione è quindi assoggettata all'obbligo di versamento di somme non trascurabili in favore del Bilancio dello Stato, con effetto immediato e retroattivo

...e di famiglia onesta

...e di famiglia onesta

Con la sentenza n. 5039/14 del 10 ottobre 2014, il Consiglio di Stato è tornato a occuparsi della discrezionalità nella concessione del Porto d’armi, confermando che tra le valutazioni che l’autorità deve fare prima della concessione, non c’è solo quella della condotta del richiedente, ma anche del suo nucleo famigliare