Beretta avvia una joint venture in Qatar

13 March 2018
di Claudio Bigatti
Beretta avvia una joint venture  in Qatar
Nella press release dell’azienda si legge che Beretta e Barzan holdings produrranno congiuntamente sistemi e prodotti high tech destinati alle forze governative del Qatar. Prevista anche la costruzione di un nuovo sito produttivo a Doha.

Si tratta di un ulteriore passo nel processo di internazionalizzazione del Gruppo Beretta che realizza già il 94% del fatturato all’estero.
La holding dell'azienda di Gardone Val Trompia (Bs) ha firmato un accordo con Barzan holdings per il lancio di un progetto industriale congiunto in Qatar, teso a soddisfare la necessità delle forze governative del Qatar di dotarsi con armamenti leggeri allo stato dell’arte.
Il progetto prevede che Beretta holding detenga una quota di minoranza in una joint venture (denominata Bindig) che beneficerà di un trasferimento tecnologico dal gruppo Beretta holding.
Il progetto contempla la costruzione di un nuovo impianto produttivo a Doha per la produzione di armi portatili leggere (pistole e fucili) e dove, in futuro, sarà possibile sviluppare nuovi sistemi d'arma.
La Barzan holdings è una società appositamente creata e controllata dal ministero della Difesa del Qatar per incrementare la capacità produttiva e tecnologica del Paese in questo settore, attraverso investimenti e joint venture con importanti player internazionali.
Anche se non confermato dall’azienda, è probabile un congruo ordine iniziale (del valore di svariate decine di milioni) riguardanti forniture di Arx 200, Arx 160 e Beretta 92.



© RIPRODUZIONE RISERVATA